Ven 1 Feb 2019 - 4955 visite
Stampa

Spal, il mercato chiude con il botto Marko Jankovic

L'ultimo giorno di mercato ha portato in dote anche Regini e Fulignati. Vagnati: "Il montenegrino è il giocatore che ci mancava"

di Simone Pesci

Andrea Fulignati, Vasco Regini e il promettentissimo Marko Jankovic. L’ultimo giorno di mercato ha portato in dote alla Spal un acquisto per reparto, ad eccezione dell’attacco, dove comunque si era provato a fare qualcosa. Una giornata, quella di Davide Vagnati, vissuta con frenesia e iniziata già di buon mattino. Il primo colpo ufficiale, infatti, è stato quello del difensore della Sampdoria Vasco Regini, che arriva a Ferrara in prestito fino al 30 giugno con diritto di riscatto in favore del club spallino.

Chiuso Regini, quando non era ancora ora di pranzo, Vagnati ha definito il rientro di Vanja Milinkovic-Savic al Torino, che ha immediatamente dirottato il serbo in prestito all’Ascoli. In via Copparo arriva così Andrea Fulignati, portiere che sveste la maglia degli stessi marchigiani per approdare alla corte di Semplici in prestito secco fino a giugno.

Nel mentre, gli occhi degli uomini mercato estensi, erano finiti sul 24enne attaccante del Benevento Federico Ricci, che sembrava ormai a un passo. Era stato trovato l’accordo con i campani, ma Ricci non ha accettato le condizioni economiche della Spal e il suo ingaggio si è risolto in un nulla di fatto.

Giaccherini alla fine rimane al Chievo, ma il classe 1995 Marko Jankovic, per caratteristiche, ci assomiglia molto ed è quello che può portare imprevedibilità agli estensi. Brevilineo, mancino, il nazionale montenegrino può svariare sull’esterno e può fare anche il trequartista. Una figura che i biancazzurri in rosa non possedevano, e che può essere un vero e proprio colpo in prospettiva.

Jankovic arriva a titolo definitivo in biancazzurro dai serbi del Partizan Belgrado, i dettagli economici non sono ancora stati svelati, ma la cifra dovrebbe essere attorno ai 2 milioni di euro. Con la maglia dei bianconeri, il montenegrino ha collezionato, in questa stagione, 21 presenze fra campionato, coppa nazionale ed Europa League, impreziosite da due gol e otto assist.

Il suo acquisto ha tenuto con il cuore in gola  gli uomini di mercato della Spal, perchè la chiusura dell’operazione è arrivata circa a un’ora dalla deadline, ma il suo contratto è stato depositato quando mancavano circa quindici minuti al gong finale. Tutto è bene quel che finisce bene, e i biancazzurri hanno centrato in pieno gli obiettivi che si erano prefissati.

L’ultima operazione in uscita è stata invece quella del 18enne Aron Katuma, che ha salutato per l’ultima volta Ferrara per accasarsi all’Udinese. 

Ai microfoni di Sky Sport, Davide Vagnati ha commentato a caldo il mercato della Spal, affrontando in primis l’argomento Lazzari: “Manuel è importante, il primo pensiero è salvarci. A giugno, se avrà offerte importanti le valuteremo perchè merita grandi palcoscenici. Markovic? Riesce a giocare bene anche dietro la trequarti, è il giocatore che ci mancava. Abbiamo fatto un investimento (non svela le cifre, ndr), perchè eravamo tutti convinti che fosse il giocatore giusto. Mi spiace per il difensore dell’Augsburg Hinteregger, ci credevo molto e mi ha mandato un sms ringraziandomi della proposta”. 

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi