Mar 22 Gen 2019 - 1040 visite
Stampa

Spal, su Viviani piomba il Frosinone

L'affaire Schiattarella va per le lunghe, i ciociari virano sul numero 77 ma incassano un altro 'no' da Paloschi

(foto di Alessandro Castaldi)

di Simone Pesci

I cinque schiaffi ricevuti dall’Atalanta non hanno scalfito le aspirazioni del Frosinone, la cui salvezza appare come scalare l’Everest a mani nude. In Ciociaria, nonostante ciò, ci credono e sono alla disperata caccia di rinforzi per tentare di colmare gli attuali sette punti che li separano dalla quart’ultima posizione. E i fari dell’entourage laziale, da tempo, sono puntati su Ferrara.

L’affaire Schiattarella comincia ad andare per le lunghe, l’ultima idea dei giallazzurri è quindi Federico Viviani, finito fuori dai piani di mister Leonardo Semplici e in uscita da via Copparo. E per il numero 77 la destinazione non sarebbe ignota, visto che è cresciuto vicino a Viterbo e ha mosso i primi passi calcistici proprio nel Lazio. A Roma, ma soprattutto a Latina, dove ha avuto esperienze importanti che lo hanno portato nel calcio dei grandi.

Il Frosinone, in attesa di segnali da Viviani, secondo indiscrezioni avrebbe incassato però un altro ‘no’ da Alberto Paloschi, il quale, nonostante lo scarso minutaggio che sta avendo nell’ultimo periodo all’ombra del Castello, non vorrebbe sentir parlare di un trasferimento alla corte di Marco Baroni.

In entrata si complica la pista Ervin Zukanovic, che ha disputato da titolare l’ultimo match di campionato giocato dal suo Genoa contro il Milan. Restano vive, invece, le ipotesi Marco Andreolli e Lorenzo Tonelli, mentre in cabina di regia Luca Cigarini rimane papabile per dare alternativa a un Valdifiori che nel derby è apparso pienamente ristabilito. Arde ancora una piccola fiammella di speranza rappresentata da Emanuele Giaccherini, vero e proprio sogno di mercato spallino che però dipende dal Chievo, che nelle ultime settimane ha eretto un muro ora come ora invalicabile.

Andrà a giocare in prestito Gabriele Moncini, per il quale si sta allungando la fila delle pretendenti. Il classe 1996, che inizialmente sembrava diretto a Carpi insieme a Vitale, è appetito da Ascoli, Livorno, Cittadella, Venezia, Padova e addirittura dalla formazione olandese del Den Bosch.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi