Mer 16 Gen 2019 - 1252 visite
Stampa

Vent’anni di jazz al Torrione, svelata la seconda parte di stagione

Oltre 40 concerti con la consueta formula tra contemporaneità e tradizione. Importanti novità per la Tower Jazz Composer Orchestra

di Andrea Profili 

Oltre 3500 iscritti ogni anno, prima posizione nel Jazzit Award come miglior Jazz Club d’Italia, 42 anni di attività: questi sono i numeri collezionati dal Jazz Club Ferrara, realtà cittadina di rara importanza. Nel 2019 festeggia il ventesimo anniversario di attività nella sede del Torrione di San Giovanni e lo fa presentando la seconda parte di Ferrara in Jazz 2018-2019.

In programma sono previsti oltre 40 concerti, divisi fra tre serate alla settimana (venerdì, sabato e lunedì) dal 19 gennaio fino al 30 aprile, con i protagonisti del jazz nazionale e internazionale ma non solo: ci saranno anche il cinema ed esposizioni per offrire una panoramica globale del mondo del jazz.

La formula del palinsesto rimane quella consolidata negli anni, con proposte di jazz tradizionale in armonia con la corrente d’avanguardia, in particolare facendo riferimento all’area newyorchese ma con elementi di musica world grazie ad artisti sudamericani, europei e sudafricani.

Aaron Diehl Trio (foto di John Abbott)

Saranno 20 i main concerts, con nomi del calibro di Craig Taborn e Dave King, Aruàn Ortiz e Don Byron, Marc Ribot, Fabrizio Bosso, Javier Girotto e molti altri. Da segnalare i venerdì di Ladies in Mercedes, progetti e produzioni discografiche interamente dedicate alla vocalità e creatività femminile, senza dimenticare le jam session che saranno aperte dagli studenti del conservatorio Frescobaldi.

Tante novità anche per l’orchestra residente “Tower Jazz Composer Orchestra”, la quale oltre ad esibirsi con cadenza mensile al Torrione, ha in cantiere una registrazione discografica, trasferte con concerti in Italia e all’estero.

Il 2019 dà il benvenuto a nuove collaborazioni con l’Orchestra Senza Spine e Gli Amici del jazz di Modena, mentre riconferma i collaudati sodalizi con Ferrara Musica, Crossroads jazz e altro in Emilia-Romagna, il conservatorio Frescobaldi, il cinema Boldini e la Fondazione Teatro Borgatti di Cento che il 21 gennaio ospiterà Fabrizio Bosso Quartet alla Pandurera. 

La rassegna è organizzata dal Jazz Club Ferrara con il contributo della Regione Emilia-Romagna, Comune di Ferrara, Endas Emilia-Romagna e dei numerosi partners privati, con la partecipazione della presidente della Provincia Barbara Paron. Al fine di avvicinare anche una clientela più giovane, grazie a Unife e al protocollo d’intesa Ferrara CittAteneo, saranno previsti prezzi agevolati per gli studenti universitari.

Ecco il programma completo dei principali concerti della seconda parte di stagione.

Sabato 19 gennaio, ore 21.30

Aaron Diehl Trio

Aaron Diehl, pianoforte

Paul Sikivie, contrabbasso

Greg Hutchinson, batteria

 

Sabato 26 gennaio, ore 21.30

Human Feel

Andrew D’Angelo, sax alto

Chris Speed, sax tenore

Kurt Rosenwinkel, chitarra

Jim Black, batteria

 

Sabato 2 febbraio, ore 21.30

Craig Taborn – Dave King Duo

Craig Taborn, pianoforte

Dave King, batteria

 

Sabato 9 febbraio, ore 21.30

Javier Girotto Reunion Cumbre

Javier Girotto, sax baritono

Gianni Iorio, bandoneón

Alessandro Gwis, pianoforte e elettronica

 

Venerdì 15 febbraio, ore 21.30

Marco Cappelli The Nesbø Project

Oscar Noriega, clarinetti

Shoko Nagai, bandoneón ed elettronica

Marco Cappelli, chitarra

Ken Filiano, contrabbasso

Satoshi Takeishi, percussioni

 

Sabato 16 febbraio, ore 21.30

Francesco Cafiso + 11

Francesco Cafiso, sax alto

Simone La Maida, sax alto

Antonangelo Giudice, sax tenore

Marco Postacchini, sax baritono

Daniele Giardina, tromba

Giacomo Uncini, tromba

Giovanni Hoffer, corno francese

Massimo Morganti, trombone

Pierluigi Bastioli, trombone basso

Emilio Marinelli, pianoforte

Gabriele Pesaresi, contrabbasso

Massimo Manzi, batteria

 

Sabato 23 febbraio, ore 21.30

In collaborazione con Ferrara Musica

Marc Ribot Ceramic Dog

Marc Ribot, chitarra e voce

Shahzad Ismaily, basso elettrico ed elettronica

Ches Smith, batteria

 

Sabato 2 marzo, ore 21.30

Dayna Stephens Group

Dayna Stephens, sassofoni
Aaron Parks, pianoforte
Ben Street, contrabbasso
Jeff Ballard, batteria

 

Venerdì 8 marzo, ore 21.30

Lanzoni – Morgan – McPherson

Alessandro Lanzoni, pianoforte

Thomas Morgan, contrabbasso

Eric McPherson, batteria

 

Sabato 9 marzo, ore 21.30

In collaborazione con Crossroads jazz e altro in Emilia-Romagna

George Cables Quartet feat. Victor Lewis

Piero Odorici, sassofoni

George Cables, pianoforte

Darryl Hall, contrabbasso

Victor Lewis, batteria

 

Venerdì 15 marzo, ore 21.30

Larry Ochs Fictive Five

Larry Ochs, sassofoni

Nate Wooley, tromba

Ken Filiano, contrabbasso

Pascal Niggenkemper, contrabbasso

Harris Eisenstadt, batteria

Sabato 16 marzo, ore 21.30
Quincy Jones presents…

Justin Kauflin Trio

Justin Kauflin, pianoforte

Thomas Fonnesbæk, contrabbasso

Billy Williams, batteria

 

Sabato 23 marzo, ore 21.30

Yamandu Costa Solo Recital

Yamandu Costa, chitarra

 

Sabato 30 marzo, ore 21.30

in collaborazione con Ferrara Musica

Erik Friedlander Throw A Glass

Erik Friedlander, violoncello

Uri Caine, pianoforte

Mark Helias, contrabbasso

Ches Smith, batteria

 

Sabato 6 aprile, ore 21.30

In collaborazione con Crossroads jazz e altro in Emilia-Romagna

Andrea Pozza Meets Harry Allen

Harry Allen, sax tenore

Andrea Pozza, pianoforte

Simon Wolf, contrabbasso

Anthony Pinciotti, batteria

 

Sabato 13 aprile, ore 21.30

Don Byron – Aruán Ortiz Duo

Don Byron, sax tenore e clarinetto

Aruán Ortiz, pianoforte

 

Sabato 20 aprile, ore 21.30

in collaborazione con Ferrara Musica

The New Standard Trio

Jamie Saft, pianoforte

Steve Swallow, basso elettrico

Bobby Previte, batteria

 

Mercoledì 24 aprile, ore 21.30

Seamus Blake & 3 Elementi Jazz

Seamus Blake, sax tenore

Alfonso Santimone, pianoforte

Danilo Gallo, contrabbasso

Enzo Zirilli, batteria

 

Venerdì 26 aprile, ore 21.30

Dan Weiss Starebaby

Craig Taborn, pianoforte e tastiere

Matt Mitchell, pianoforte e tastiere

Ben Monder, chitarra

Trevor Dunn, basso elettrico

Dan Weiss, batteria

 

Sabato 27 aprile, ore 21.30

In collaborazione con Crossroads jazz e altro in Emilia-Romagna

Giovanni Guidi 5et ‘Avec Le Temps’

Francesco Bearzatti, sax tenore

Roberto Cecchetto, chitarra

Giovanni Guidi, pianoforte

Thomas Morgan, contrabbasso

João Lobo, batteria

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi