Dom 13 Gen 2019 - 2963 visite
Stampa

Stroncato da un malore mentre lavora al petrolchimico

Interviene subito la squadra di emergenza ma per il 59enne non c'era più niente da fare

(foto di archivio)

Tragedia al petrolchimico di Ferrara. Un dipendente di Ageste, la cooperativa che si occupa della pulizia e della logistica all’interno del polo chimico, è deceduto sabato mattina mentre stava per iniziare il turno di lavoro nell’impianto. Il decesso non è attribuibile a un infortunio sul lavoro ma è avvenuto per cause naturali.

L’uomo di 59 anni stava per uscire dallo spogliatoio e iniziare il giro di pulizia di routine quando, poco prima delle 10, ha accusato un malore improvviso che si è rivelato fatale.

A lanciare l’allarme sono stati i colleghi che hanno immediatamente attivato la squadra di emergenza con ambulanza che, constatata la gravità della situazione, ha richiesto l’intervento d’urgenza del 118 nella ditta di piazzale Guido Donegani.

Per il 59enne, però, non c’è stato nulla da fare: i tentativi di rianimazione durati più di un’ora si sono rivelati vani. I soccorsi del 118, giunti sulla scena con ambulanza e automedica, non hanno potuto fare altro che constare il decesso per arresto cardiocircolatorio. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri per i rilievi del caso.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi