Dom 6 Gen 2019 - 256 visite
Stampa

Il tempio di San Cristoforo apre le porte a cento visitatori

Prima giornata di riapertura della chiesa della Certosa ancora in fase di restauro. Si replica oggi (domenica 6) e il prossimo weekend

di Simone Pesci

La macchina fotografica inquadra prima il coro a tarsie prospettiche di Sant’Andrea, e poi la grande àncora dipinta del Bastianino, fresca di restauro. E non necessariamente in questo ordine.

Circa un centinaio di visitatori hanno ritirato il tagliando – omaggio – per varcare la soglia del tempio di San Cristoforo sabato 5 gennaio, prima giornata di apertura al pubblico di uno dei monumenti simbolo della Certosa, che aprirà il proprio portone anche nella giornata di domenica 6 dalle 10 alle 16 e nel prossimo weekend, sabato 12 e domenica 13 gennaio previa prenotazione.

Uno scrigno che si fa riscoprire dalla città, rimesso in sesto dalle ferite provocate dal doppio sisma del maggio 2012 e riaperto temporaneamente in un primo momento sabato 22 dicembre, quando si è tenuto il concerto di Natale.

Inevitabile, quindi, che i ferraresi, ma anche qualche turista particolarmente fortunato, siano restati a bocca spalancata nell’ammirare il Tempio, che il restauro ha riportato indietro nel tempo di diversi anni. “È veramente magnifico, tornerò anche quando sarà completata la ristrutturazione” commenta un visitatore, con la memoria dello smartphone riempita di fotografie.

Gli interventi, infatti, proseguiranno anche nei mesi successivi, e all’interno della chiesa è visibile lo spazio adibito a laboratorio di restauro, che rimetterà a nuovo, a lavori conclusi, circa sessanta opere che costituiscono un patrimonio artistico decisamente importante per la città estense e per il Tempio, la cui costruzione, attribuita a Biagio Rossetti, risale addirittura al lontano 1498. 

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi