Gio 20 Dic 2018 - 370 visite
Stampa

Bper chiude 4 filiali in città. La critica della Baraldi

La segretaria comunale del Pd: “Minori servizi, disagi e impoverimento del tessuto commerciale”

Dopo le critiche della Cgil alla politica attuata da Bper sul territorio ferrarese, anche la segretaria comunale del Pd Ilaria Baraldi interviene – per la seconda volta – sull’argomento.

La banca che ha rilevato la Nuova Carife per un euro ha annunciato infatti, nonostante ottimi risultati di bilancio del gruppo, l’intenzione di chiudere 11 sportelli nella nostra provincia, di cui 4 a Ferrara (in Porta Romana, in via Barriere, in Corso Isonzo e in via Comacchio).

“Quattro sportelli chiusi in città – afferma Baraldi – significano minori servizi alla clientela, disagi per i dipendenti e un impoverimento del tessuto commerciale di quattro quartieri. I clienti in alcuni casi saranno dirottati in agenzie molto distanti da quella in cui avevano deciso di aprire un conto corrente. I lavoratori rischiano di essere ricollocati anche fuori provincia. Uno sportello chiuso poi, vuol dire un presidio in meno, vetrine spente e meno persone che vivacizzano un quartiere”.

La segretaria non entra “neppure nel merito dei gravissimi disagi che dipenderebbero dalle chiusure annunciate nei piccoli centri abitati del territorio provinciale”, per sottolineare che “quando le istituzioni locali, la politica e soprattutto i cittadini chiedono a Bper maggiore attenzione, sicuramente non è di certo questa la risposta che ci si aspetta dalla banca che ha ereditato il testimone di Carife”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi