ven 7 Dic 2018 - 849 visite
Stampa

Tra Genoa e Spal sarà sfida tra squadre in crisi

Calcio. Serie A. I rossoblù non vincono da otto giornate, ma possono contare su un attacco molto prolifico

(foto di Alessandro Castaldi)

di Andrea Mainardi

Questo dicembre che porterà la Spal a terminare il girone di andata, sia apre con un altro scontro diretto questa volta contro il Genoa. Lontani dalle pressioni casalinghe, i biancoazzurri dovranno cercare di ritrovare quella vittoria che manca dal ‘blitz’ di Roma di un mese e mezzo fa.

Contro il ‘grifone’ rossoblù, sarà una sfida tra due squadre in grande difficoltà visto che anche il Genoa è in profonda crisi di risultati con i tre punti che non arrivano da ormai otto giornate. L’avvicendamento in panchina tra Ballardini e Juric non ha prodotto i risultati sperati e l’allenatore croato si giocherà moltissimo della propria permanenza proprio contro la Spal.

Guardando alla disposizione tattica in campo, il Genoa si schiererà molto probabilmente con un 352 speculare a quello spallino partendo da Radu tra i pali che ha scalzato Marchetti dal ruolo di titolare ad inizio stagione. Il reparto difensivo ligure è particolarmente poroso risultando il secondo peggiore del campionato assieme a quello del Frosinone, ed ha subito sempre due reti in almeno cinque delle ultime sei uscite.

Assente Zukanovic, la linea arretrata sarà quindi composta da Biraschi, Romero e capitan Criscito sul centrosinistra. Sugli esterni vi saranno Lazovic a sinistra la cui velocità tenterà di arginare Lazzari mentre a destra è ballottaggio tra Gunter e Pereira, con quest’ultimo favorito. Senza Bessa e Romulo squalificati, nella zona centrale del campo il Genoa punterà tutto sulla fisicità di Omeonga e Hiljemark mentre in cabina di regia Sandro è favorito su Miguel Veloso.

Il Genoa subisce spesso ma crea anche molto e sono già a quota 19 le reti segnate in campionato. Gran parte del merito va all’incredibile exploit di Krzysztof Piatek, capocannoniere del campionato assieme a Ronaldo con dieci reti ed a tutto il sistema offensivo genoano capace sia di svilupparsi per vie centrali che in ampiezza.

Al suo fianco infine agirà Kouamè, velocissimo ex Cittadella che sta ben impressionando tanto quanto il suo compagno di reparto e che ha già fatto registrare tre gol ed altrettanti assist.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi