Ven 23 Nov 2018 - 651 visite
Stampa

Medici in sciopero: “Non vogliamo l’elemosina da questo Governo”

Venerdì giornata di astensione dal lavoro: “I 53 euro li devolvano alla carità. Subito stabilizzazione dei precari, piano assunzioni e rinnovo del contratto”

Sciopereranno per 24 ore nella giornata di venerdì 23 novembre i dirigenti medico/sanitari del Servizio sanitario nazionale. L’astensione dal lavoro è stata proclamata dalle maggiori sigle sindacali rappresentative della dirigenza medica e veterinaria.

In Emilia Romagna lo scioperò sarà accompagnato da un sit-in davanti all’assessorato regionale alla Sanità in viale Aldo Moro, a Bologna, dalle 11 alle 13.

“Vogliamo subito la stabilizzazione dei precari e un vasto programma di assunzioni (se va in porto la famosa “quota 100” i medici che ne potranno usufruire saranno 25.000) – si legge in una nota trasmessa da uno dei sindacati, l’Anaao Assomed -. Vogliamo subito il rinnovo del contratto di lavoro bloccato da 10 anni; non vogliamo l’elemosina da questo Governo che ci ha proposto un incremento di ben 53 euro lordi a regime nel 2021. Questa elemosina la devolvano alle opere di carità. Vogliamo subito finanziamenti adeguati per il Fondo del Servizio sanitario nazionale”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi