gio 22 Nov 2018 - 100 visite
Stampa

“Vi attacco l’Hiv”. Interpellanza sulla scritta apparsa in Municipio

Balboni attacca il sindaco dopo l'ennesimo episodio di "graffittismo”

“Vi attacco l’Hiv”. Pennarello rosso su sfondo giallo. È la scritta apparsa nella notte tra il 18 e il 19 novembre nel portone del Municipio. Un gesto, oggetto di un’interpellanza di Alessandro Balboni (Fdi), che oltre che di vandalismo, appare anche di cattivo gusto vista l’importanza del tema e visto che il giorno successivo proprio in Comune è stata presentata la settimana di prevenzione su Hiv e Aids.

“Negli ultimi anni – afferma Balboni –  abbiamo assistito all’aumento di episodi di vandalismo presso lo scalone municipale, frequentato perlopiù da giovani studenti. La scorsa estate il sindaco aveva promesso il pugno di ferro, minacciando la chiusura serale dello stesso scalone per evitare il ripetersi di atti di degrado e di graffitismo. Le parole sono rimaste disattese e nulla è stato fatto per la prevenzione, tant’è che nella notte tra il 18 e il 19 novembre il problema si è ripresentato. Un ignoto ha scritto sul portone del Municipio “Vi attacco l’Hiv”. Aldilà del messaggio agghiacciante, c’è da chiedersi perché non sia stato comunicato tempestivamente l’accaduto alle forze dell’ordine, al fine di una esemplare punizione. Inoltre il tema della civiltà in centro è da approfondire; infatti sarebbe opportuno coinvolgere le realtà studentesche e universitarie in campagne di prevenzione e sensibilizzazione, al fine di evitare comportamenti come questi e garantire una convivenza civile e costruttiva tra residenti e giovani. Rimane una certezza, l’immobilismo della giunta su questo tema non può che essere un rischio, il timore è che nel tempo possano nascere porti franchi come a Bologna, dove degrado e inciviltà sono diventati intoccabili”.

 

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi