Mer 31 Ott 2018 - 6098 visite
Stampa

Ciclista travolto e trascinato per un chilometro da un’auto

La vittima è il 59enne Daniele Bortolazzi. L'investitore ha proseguito fino a casa dicendo poi di non essersi accorto di nulla

(foto d’archivio)

Santa Maria Codifiume. E’ stato travolto e poi trascinato sull’asfalto per circa un chilometro dall’auto che lo ha investito. Infausta vittima di questo tragico incidente è un 59enne di Santa Maria Codifiume, che abitava in via Canne, Daniele Rossano Bortolazzi.

L’uomo ha perso la vita in questo modo, la sera di martedì 30 ottobre intorno alle 23.30.

A quell’ora stava pedalando in bicicletta verso casa, in via Canne. Pare tornasse dal solito bar che frequentava spesso per bere qualcosa e stare un po’ in compagnia, lui che da decenni viveva solo. Ma all’improvviso, in via Fascinata, all’incrocio con via Minozzzi, sarebbe stato appunto urtato da una vettura che lo seguiva, condotta da un anziano di 88 anni, anch’esso del posto.  Che comunque non si sarebbe fermato e avrebbe proseguito la sua marcia, diretto verso il centro del paese.

L’88enne sarebbe poi stato individuato dai carabinieri della locale stazione. Ma una volta rintracciato nel suo appartamento, avrebbe asserito di non essersene accorto, credendo invece di aver preso sotto un animale. Di certo il Bortolazzi è stato come arpionato dalla macchina, che se l’è portato dietro per un bel po’ di strada. Cosa questa che ha reso praticamente irriconoscibile il corpo dello sventurato ciclista.

La vittima, Daniele Rossano Bortolazzi

La vittima, Daniele Rossano Bortolazzi

L’sos, lanciato da alcuni automobilisti di passaggio, è stato raccolto dal 118 giunto sul posto con due ambulanze. Ma l’equipe medica nulla ha potuto per rianimarlo: per lui non c’era ormai più nulla da fare.

A Codifiume e dintorni tutti lo conoscevano. Circa venti anni fa aveva gestito con la famiglia uno stabilimento balneare al mare a Fossoghiaia di Ravenna.  In passato aveva lavorato anche alla cooperativa La Pieve. Separato da tempo dalla moglie, lascia tre figli.

La salma si trova ora all’istituto di medicina legale di Ferrara, a disposizione del magistrato, in attesa del riconoscimento e dell’autopsia.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi