Lun 15 Ott 2018 - 5591 visite
Stampa

Stalker getta l’acido addosso alla ex compagna

La donna in ospedale con ustioni di primo grado. Arrestato un 31enne per atti persecutori e lesioni personali. È il terzo caso di stalking in pochi giorni

(foto di archivio)

Copparo. Molestie, minacce e lesioni fino all’aggressione con l’acido. Sono stati mesi da incubo quelli vissuti da una donna perseguitata dall’ex compagno che è arrivato a gettarle addosso una sostanza caustica liquida, cagionandole delle ustioni di primo grado.

L’uomo – C.A., ferrarese di 31 anni censurato – è stato arrestato nella giornata di sabato dai carabinieri della Stazione di Copparo in esecuzione di un’ordinanza di applicazione della misura coercitiva degli arresti domiciliari emessa dal Gip del tribunale di Ferrara per i reati di atti persecutori (il cosiddetto stalking) e lesioni personali.

Il provvedimento restrittivo è scaturito a seguito della denuncia presentata dall’ex compagna, la quale è stata vittima di molestie, minacce e lesioni a partire dal mese di agosto, ovvero da quando aveva interrotto la relazione sentimentale.

Il 31enne, che non ha accettato la fine della loro storia, ha iniziato a molestare la donna con messaggi e chiamate a tutte le ore del giorno e della notte, a perseguitarla con pedinamenti, arrivando addirittura, durante una manifestazione e alla presenza di numerosi testimoni, a gettarle sul petto una sostanza caustica liquida, provocandole ustioni di primo grado.

L’attività d’indagine svolta dai carabinieri copparesi ha consentito di ricostruire minuziosamente l’intera vicenda, dimostrando che l’uomo con la propria condotta ha generato nella vittima un profondo senso di angoscia e paura per la propria incolumità. L’arrestato, al termine delle procedure di rito, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

È il terzo caso di stalking in pochi giorni: giovedì è stato arrestato un 34enne che perseguitava e derubava la ex mentre sabato è finito per la seconda volta in manette un 63enne evaso dai domiciliari per tornare sotto casa della ex e, dopo aver riempito di insulti e offese la donna, è finito in carcere.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi