ven 12 Ott 2018 - 905 visite
Stampa

Commercio in difficoltà in Gad e a Pontelagoscuro: pronti 85mila euro

Con due bandi l'assessorato al Commercio si propone di aiutare le piccole medie attività con un calo del fatturato o in zone ritenute difficili

di Simone Pesci

Sono 85mila euro tondi tondi e sono pronti a entrare nelle casse delle piccole medie imprese in difficoltà, perchè situate in zone difficili di Ferrara come la Gad o in prossimità di cantieri impegnativi, in corso o appena terminati, come a Cocomaro e a Pontelagoscuro. Questi i due bandi che il Comune di Ferrara è in procinto di avviare entro i prossimi dieci giorni, con l’intenzione di erogare i fondi entro il 31 dicembre 2018. 

Per capire quali imprese possono partecipare al bando è bene suddividere i due strumenti. Il primo “è a sostegno delle imprese che si trovano in zona Gad” informa l’assessore al Commercio Roberto Serra. Per le imprese situate nel quartiere sono stati individuati 35mila euro, che possono essere richiesti da quei soggetti che siano insediati in zona da almeno cinque anni, e che siano assolutamente “privi di sanzioni” avvertono Serra e l’assessore Aldo Modonesi. Per ogni attività che presenterà la domanda sarà consentito un importo erogabile massimo di 1500 euro, e comunque l’80% sul totale delle spese ritenute ammissibili  (luce, gas, energia, commercialista, canoni locazione, promozione). 

Il secondo bando, invece, è cucito su misura per le attività prossime a Pontelagoscuro – “che vengono da quattro mesi di sofferenze” rileva Modonesi – e Cocomaro, dove “da inizio anno è chiuso per inagibilità il ponte Bailey, sul quale si sta lavorando in questi giorni in tempi rapidi”.  La dotazione finanziaria, per queste imprese è di 50mila euro e per partecipare al bando devono aver subìto un calo degli affari, rispetto allo stesso periodo del 2017, del 15% almeno. Nella forbice che oscilla fra il 15 e il 25% alle aziende saranno erogati fondi pari a 1500 euro, che salgono a 2500 euro per quelle attività che si sono viste crollare il fatturato oltre il 25%. 

Entrambe le misure sono fino ad esaurimento fondi, quindi farà fede, dopo la pubblicazione dei bandi entro una decina di giorni, l’ordine cronologico che andrà a comporre una graduatoria che premierà sostanzialmente i più rapidi a richiedere l’ammissione al bando.

“Non sono certo le uniche risorse destinate alle imprese” puntualizza Serra, perchè recentemente “è stato rafforzato il bando multidisciplinare della Camera di Commercio con 100mila euro” e, più in generale, dal 2014 a oggi “il Comune ha stanziato più di un milione e mezzo di euro per le piccole medie imprese cittadine e per l’animazione del centro storico”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi