gio 11 Ott 2018 - 1378 visite
Stampa

Scontri tra ultras ad Auronzo, identificati altri tre ferraresi

Le ricerche sono state condotte dalla Polizia di Stato di Belluno e da quella di Ferrara

Dopo i Daspo emessi nei confronti di ventitré tifosi spallini ad inizio settembre, il lavoro congiunto tra le questure di Belluno e Ferrara ha permesso il riconoscimento di altri tre nuovi tifosi della Spal che presero parte alla rissa con i tifosi laziali poco prima dell’incontro amichevole tra biancocelesti ed estensi, disputatosi ad Auronzo di Cadore il 28 luglio scorso.

Su autorizzazione della Procura della Repubblica del capoluogo veneto infatti, nel corso delle ultime ore, sono scattate le perquisizioni all’interno delle abitazioni dei tre ferraresi indagati, che tra le altre cose hanno permesso agli organi di polizia di identificare l’autore del danneggiamento a una moto parcheggiata accanto all’ingresso del locale ‘All’ Hostaria, avvenuto sempre durante l’ormai noto pomeriggio di guerriglia urbana.

La perquisizione degli appartamenti in cui i tre indagati risiedevano, inoltre, ha portato al sequestro dei vestiti indossati nel corso della rissa e dei telefoni cellulari. In casa di uno dei tre sono state rinvenute quattro bombe carta ed un fumogeno.

Oltre alle denunce sporte all’autorità giudiziaria per rissa e danneggiamento, e di detenzione illegale di materiale esplodente verso uno di loro, a carico dei tre è stato avviato il procedimento per l’emissione del Daspo.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi