Sab 29 Set 2018 - 268 visite
Stampa

Ferrara Viva porta alla ribalta le criticità di Monestirolo

“La frazione di Monestirolo– sostiene Michele Franchi, uno dei promotori di Ferrara Viva – è da tempo oggetto dell’ attenzione del nostro gruppo. Già nell’ottobre scorso abbiamo incontrato i residenti in un incontro svoltosi nel locale Circolo Acli; oggi ci sembra giusto fare il punto complessivo della situazione, viste le segnalazioni di alcuni cittadini che ci hanno contattato”.

Per iniziare, secondo Franchi, “diverse criticità sono state segnalate su Via della Pesca, separata in due monconi chiusi dalla costruzione di un’azienda ortofrutticola qualche anno fa. Già all’epoca era stato promesso dalle istituzioni un passaggio pedonale per permettere la comunicazione tra i due tratti interrotti, così da far raggiungere il centro del paese ai residenti senza che questi debbano percorrere Via Argenta, sulla quale invece insiste il traffico pesante. Sempre su Via della Pesca la banchina stradale è praticamente assente e i punti luce troppo distanti, alcuni interamente coperti da gelsi. Anche in Via Montesanto la situazione è complessivamente critica: lo scorso giugno, a casa delle forti piogge, alcune abitazioni si sono allagate (evento peraltro già successo alcuni anni fa): i canali che dovrebbero far defluire le acque versano infatti in uno stato di incuria, riempiti da tronchi, erba e detriti”.

“Difficoltà sono riportate anche dagli abitanti di Via dei Prati –prosegue il collega Federico Messina-, una delle due arterie di accesso al paese da Via Ravenna: nonostante il divieto d’accesso per mezzi pesanti, sono tanti i tir che circolano abitualmente (diretti all’azienda ortofrutticola della frazione o a San Bartolomeo), con disagi per la sicurezza e le condizioni del manto stradale. Anche lo sfalcio d’erba appare carente, come segnalato da alcuni cittadini che hanno scattato foto che mostrano situazioni al limite della visibilità stradale. Sempre per Via dei Prati era stata promessa  (già dall’allora Circoscrizione Sud del 2010) la realizzazione di un marciapiede/percorso protetto per bici e pedoni, purtroppo ad oggi inesistente. L’illuminazione pubblica è ancora assente in molti tratti: nel tratto di Via Montesanto oltre via Ravenna, zona abitata da un gruppo di famiglie che si sentono particolarmente abbandonate dalle istituzioni, oltre che nel tratto che va da Via della Pesca al centro del paese, dove sarebbe particolarmente importante intervenire perché percorso da molti mezzi pesanti. Anche alcuni residenti in case sparse su Via Argenta in direzione Gaibana ci hanno chiesto punti luce per migliorare una visibilità complessivamente carente”.

“Monestirolo – conclude Franchi – è una frazione ancora viva, con diverse attività commerciali. I problemi segnalati dai cittadini che sono intervenuti al nostro incontro o che ci hanno contattato su facebook sembrano essere gli stessi ormai da molti anni, segno che la loro voce non è stata purtroppo ascoltata. Il nostro impegno sarà invece quello di spostare le attenzioni delle istituzioni verso le periferie, specie quelle più lontane dalla città, perché come diciamo sempre non esistano all’interno del territorio ferrarese cittadini di serie minori”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi