mer 19 Set 2018 - 14 visite
Stampa

Dalla Regione contributi per “Giochiamo alla Legalità”

Un progetto in tema di legalità dedicato ai più giovani

(foto di archivio)

Mira a mantenere alta l’attenzione dei cittadini, e in particolare dei più giovani, sul tema della criminalità organizzata e delle mafie, il progetto ‘Giochiamo alla Legalità’ per il quale il Comune di Ferrara ha ottenuto un contributo regionale di 17mila euro.

A questo si sommerà un cofinanziamento comunale di 13mila euro di spese relative a personale interno all’Ente e spese di utilizzo di sale comunali.

In base all’accordo di programma, che è stato approvato dalla Giunta e che sarà sottoscritto da Comune e Regione, il progetto prevede tre azioni. La prima è relativa alla produzione (100 copie) del gioco di ruolo in scatola “Noi, parti offese. Solidarietà in scena”, che offre stimoli sul tema del sostegno alle vittime di reato e informazioni sulla Fondazione emiliano-romagnola per le vittime dei reati (l’attività sarà sviluppata in collaborazione con l’Ufficio Diritti dei Minori).

La seconda azione riguarda invece la diffusione nelle scuole superiori del kit didattico “Non era un gioco”, comprendente un video e un libretto sulla giustizia penale minorile, nati dall’esperienza di un processo minorile simulato, realizzata a Ferrara nell’ottobre 2014, durante l’annuale Festa della Legalità e della Responsabilità, grazie alla collaborazione della Procura e del Tribunale per i Minorenni di Bologna e con il sostegno della Regione Emilia Romagna.

La terza azione riguarda infine l’organizzazione della prossima “Festa della Legalità e della Responsabilità” e della “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi