dom 16 Set 2018 - 2429 visite
Stampa

Un accordo “innovativo” per i lavoratori dei bar del Paolo Mazza

Firmata in Comune un'intesa tra azienda e sindacati. L'assessore Ferri: “U buon esempio da promuovere anche in altre città”

È un accordo giudicato “innovativo” e “probabilmente unico in Italia” quello sottoscritto giovedì 13 settembre in Comune tra le organizzazioni sindacali e Mauro Baroni della Gizem Catering per l’inquadramento dei lavoratori dei 13 bari presenti nello stadio Paolo Mazza.

Per la firma erano presenti l’assessore al Lavoro Caterina Ferri, Mauro Baroni  –  assistito dalla consulente Maria Gabriella Arlotti e dall’avvocato Andrea Marzola – e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali di categoria (Mauro Cavazzini per Filcams-Cgil; Luca Benfenati Segretario Fisascat-Cisl; Giorgio Zattoni Segretario di Uiltucs).

Sulla base di quanto previsto dal Patto per il Lavoro–Focus Ferrara, Gizem srl e sindacati hanno condiviso il ruolo fondamentale della legalità e del rispetto reciproco, sottoscrivendo in una sede istituzionale un accordo che prevede l’attivazione di incarichi a tempo determinato legati al campionato calcistico 2018/2019, prevedendo di incontrarsi prima della scadenza dei contratti, a giugno 2019, per valutare le modalità di gestione successive. Gizem si è impegnata inoltre, anche usufruendo di corsi di formazione professionale, a utilizzare prioritariamente i lavoratori impiegati nei bar dello stadio in caso di altre opportunità occupazionali che si aprissero nell’ambito di altri investimenti della società.

“Ringrazio davvero i rappresentanti di Gizem e del sindacato per il grande spirito di lealtà reciproca e collaborazione dimostrato al tavolo”, dichiara l’Assessore Ferri, “lo spirito che ci ha portato a sottoscrivere il Patto per il Lavoro è proprio quello di promuovere il rispetto del lavoro di qualità e della legalità. Questa buona notizia si aggiunge alla soddisfazione per il nuovo stadio, si tratta di un accordo forse unico in Italia, un buon esempio da promuovere anche in altre città”.

“Alla luce della problematica cui ci si è trovati di fronte, molto delicata e senza storicità, esprimo la massima soddisfazione per l’accordo raggiunto, frutto di sereno e competente confronto fra le parti sociali e del prezioso contributo dell’assessore Caterina Ferri – commenta Mauro Baroni, titolare di Gizem -. Tutte le parti, con consapevolezza, si sono impegnate per arrivare ad una soluzione condivisa e hanno saputo convergere verso obiettivi comuni: occupazione, tutele, salvaguardia dell’attività d’impresa, nell’auspicata direzione dello sviluppo e della crescita. Esprimo un sincero ringraziamento alle parti in causa per lo spirito costruttivo dimostrato nell’avviare questo percorso sperimentale. Il nostro gruppo è alla continua ricerca di figure da inserire nel mondo del lavoro e speriamo di poter dare a molti giovani una formazione che consenta loro un più facile inserimento. Ringrazio nuovamente i rappresentanti dei sindacati e l’assessore Ferri, proprio per aver affrontato così rapidamente la problematica sorta, dimostrando di essere perfettamente in linea con l’urgenza che ha caratterizzato tutti i lavori attorno allo Stadio Comunale”.

“Riteniamo che seppur in una fase sperimentale e limitata nel tempo l’accordo sottoscritto sia utile a dare pratica attuazione agli impegni assunti e sottoscritti nei tavoli istituzionali – concludono i rappresentanti sindacali -. Ciò consente all’impresa ed alle relative maestranze di lavorare nel rispetto reciproco e nella legalità riconoscendo a quei lavoratori il valore della piena applicazione del contratto collettivo di lavoro”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi