dom 16 Set 2018 - 1103 visite
Stampa

Mesola. Il sindaco Padovani perde la maggioranza in Consiglio

Gatti e Vassalli passano nei banchi di opposizione: "Ha sbagliato, è andato avanti con i paraocchi". Le divergenze su Fusione e Lavori Pubblici

Il sindaco di Mesola Gianni Padovani

di Giuseppe Malatesta

Mesola. Clima teso e vedute contrastanti nel corso dell’ultimo consiglio comunale mesolano, che registra la fuoriuscita certa dalla maggioranza del consigliere Michele Gatti – assessore fino al 1° agosto scorso e da venerdì sera ufficialmente tra i banchi di opposizione – e quella quasi certa del collega Sergio Vassalli, anche lui in procinto di passare nella minoranza come indipendente.

Una situazione che di fatto crea un problema di numeri per la squadra del sindaco Gianni Padovani, che ora conta cinque consiglieri contro i sei di opposizione.

Ad incrinare i rapporti, come sottolinea Gatti, “non sono state tanto le divergenze sulla fusione con Goro, su cui pure avevo avuto di esprimere forti perplessità sulle tempistiche molto strette, quanto quelle sui lavori pubblici: il sindaco è andato avanti a lungo con i paraocchi, preoccupato esclusivamente di mantenere una maggioranza numerica”.

“Noi però – prosegue Gatti – non siamo numeri, ma persone elette per rappresentare i cittadini. Finora Padovani ha sbagliato a non riservare ascolto, vedremo cosa succederà prossimamente”.

Non si sbilancia con un atto formale di dimissioni, limitandosi invece a riferire di una situazione di “disaccordo” il consigliere Vassalli, che non rilascia dichiarazioni sulle prossime mosse pur avendo reso l’idea, con le sue dichiarazioni in consiglio, di distanze incolmabili rispetto alla maggioranza.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi