dom 5 Ago 2018 - 3887 visite
Stampa

Nigeriani arrestati, condannati e rimessi in libertà

Patteggiamento e sospensione condizionale della pena per i due stranieri armati di spranghe fermati dai carabinieri dopo una colluttazione

I due nigeriani arrestati, da sinistra A.S. e B.H.

I due nigeriani arrestati nella notte tra giovedì e venerdì dai carabinieri sono già liberi di scorazzare per le vie della città. Il processo per direttissima di questa mattina ha avuto come esito la condanna dei due, che hanno scelto il rito del patteggiamento, con sospensione della pena.

Il 29enne A.S. è stato condannato a un anno e sei mesi di reclusione, mentre il 24enne B.H. è stato condannato a un anno e quattro mesi. Trattandosi di pene inferiori a due anni, per i due è scattata quindi la sospensione condizionale della pena. Entrambi dovevano rispondere del reato di resistenza a pubblico ufficiale, per aver aggredito i carabinieri intervenuti nel centro cittadino su segnalazione di qualche residente che aveva visto i nigeriani (la segnalazione parlava di quattro persone) aggirarsi armati di lunghe spranghe d’acciao per una probabile spedizione punitiva. In quell’occasione due militari sono rimasti lievemente feriti e giudicati guaribili in sette giorni.

Per il 29enne S.A., oltre alla condanna si aggiunge l’emissione da parte del questore di un provvedimento di divieto di ritorno nel Comune di Ferrara, stesso provvedimento che aveva colpito anche il 24enne B.H., come scoperto dai carabinieri dopo l’arresto.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi