gio 12 Lug 2018 - 398 visite
Stampa

Sosta gratuita a Cona, Peruffo (Fi): “Il Pd ci risparmi toni trionfalistici”

La coordinatrice di Forza Italia ricorda che l'idea dei parcheggi a pagamento era stata pianificata da Giunta regionale e Amministrazione ferrarese

Paola Peruffo

La coordinatrice di Forza Italia, Paola Peruffo, saluta con soddisfazione l’accordo in Regione sulla sosta gratuita all’ospedale di Cona, ma non apprezza i toni trionfalistici del Pd: “Ci vengano almeno risparmiate le gesta da sedicenti eroi”.

Secondo la Peruffo, infatti, il risultato ottenuto non è “niente di più di un atto dovuto verso i cittadini”. E punta il dito sulla “scelta scellerata, compiuta a suo tempo, di scegliere l’area di Cona per il nuovo ospedale, costato – ricordiamo anche quello – centinaia di milioni di euro, senza contare le opere di collegamento ancora da realizzare”. “Con cifre ben inferiori – dice – poteva essere rimesso completamente a nuovo il Sant’Anna di Giovecca (ora in buona parte inutilizzato) oppure essere individuato un punto dell’area urbana con molti meno problemi geologici e che non avrebbe necessitato di infrastrutture viarie ad hoc”.

Per questo l’atteggiamento del Pd, secondo la coordinatrice di Forza Italia, “ricorda tanto il comportamento di chi appicca un fuoco e poi indossa la divisa da pompiere per spegnerlo. L’idea dell’Arcispedale e dei parcheggi a pagamento era stata pianificata, fin dall’inizio, dalla Giunta regionale a braccetto con l’Amministrazione ferrarese”.

Paola Peruffo non dimentica di sottolineare che “non è del tutto vero che i cittadini non pagheranno la sosta”. “La Regione – spiega infatti – rifonderà Progeste, titolare del project financing, con 400mila euro all’anno. Soldi dei contribuenti che, ovviamente, non riceveranno servizi a fronte di quell’ammontare”. “C’è poi – aggiunge – la questione temporale. Non siamo così ingenui da non capire che è stata messa una pezza al problema sosta a fronte delle elezioni comunali e regionali del prossimo anno. Dopo tutte le débâcle degli ultimi mesi, la gabella dei parcheggi a Cona per il Pd sarebbe stata simile a un suicidio”.

“Ultima annotazione: quella di Forza Italia (e dei liberali) su Cona – conclude Peruffo – non è assolutamente una battaglia ristretta gli ultimi due anni, dove comunque abbiamo chiesto lo stop di ogni nuovo balzello almeno sino all’introduzione delle infrastrutture necessarie, ma iniziata quando questo progetto ha cominciato a prendere forma, negli anni ’90”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi