gio 12 Lug 2018 - 117 visite
Stampa

Calcio: la Taxi Express vince l’estate Opes

Sconfitti gli eterni rivali dell'Orsatti Group. L'Herta Vernello batte ai rigori Pandini e vince il tabellone B, Cafè Noir trionfa in Superlega

Taxi Express

È la Taxi Express marchiata Il Cappellaio Matto/L’Angolo ad aggiudicarsi l’edizione 2018 del torneo Estate Opes, sconfiggendo gli eterni rivali dell’Orsatti Group. Primo tempo che l’Orsatti Group controlla a piacimento portandosi sul 2-0 con le reti di Squarzoni e Contestabile. Sul finire di tempo, però, Inglesetti trova con un’azione insistita e un tocco sotto porta la rete dell’1 a 2.

Nella ripresa la Taxi mette tutto il suo orgoglio in campo e nello spazio di 7 minuti si porta sul 6-2: dopo il pareggio di Zanconato con un gran tiro da fuori, arrivano la tripletta ancora di Inglesetti e il gol di Bersanetti. L’Orsatti è frastornato da quest’inizio di ripresa travolgente della Taxi, tenta la carta portiere di movimento e con Compagno segna il 3-6; ma prima Mantovani e poi ancora Zanconato riportano la Taxi a distanza di tranquillità. Nel finale, Compagno segna il 4-8, poi si iscrive nel tabellino anche Balboni, finisce 9-4 per la Taxi.

Al 3° posto si piazza il Sidun che sconfigge 6-5 la Piadina…Crudo e Fontina. Un super Ramadan, fresco di ritorno dal Libano, segna una tripletta nei primi 5 minuti, portando il Sidun sul 3-0. La Piadina…Crudo e Fontina dopo lo shock iniziale si rimette in sesto e prima con Paolazzi e Bock nel primo tempo, chiuso quindi sul 2-3; poi con Lella, ad inizio ripresa, raggiunge i rivali sul 3-3. Ramadan non ci sta e riporta avanti il Sidun, 4-3. Ancora Lella rimette in equilibrio la contesa, 4-4 al 12′ della ripresa. Il Sidun, però, ne ha di più e Modica e Burgio operano lo strappo decisivo. Nel finale arriva il gol di Curci per la Piadina…Crudo e Fontina che fissa il risultato sul 6-5 a favore del Sidun.

L’Herta Vernello vince il Tabellone B. I ragazzi di mister Bussolari, costretto in tribuna per squalifica, partono fortissimo: 2-0 al 5′ con le reti di Baroni e Ricci. Solito approccio lento della Pizzeria Pandini che ci mette un pò a carburare, ma prima con Savonitto e poi con il rigore trasformato da Squeo, riagguanta gli avversari. Ancora Ricci, però riporta avanti l’Herta, 3-2 a fine primo tempo. Nella ripresa la Pizzeria Pandini macina gioco e Russo fa 3-3, poi Gargallo per la prima volta fa mettere il naso avanti ai suoi. Arriva a 5′ dalla fine anche il 5-3 con un piattone ancora dell’insospettabile bomber Russo. Partita che sembra chiusa, ma a 2′ dalla fine la Pizzeria Pandini commette l’errore di scoprirsi e subisce una ripartenza 2 contro 1 dell’Herta che Nigrisoli concretizza nel 4-5. L’Herta è allo strenuo delle forze, ma Venturoli inizia un’azione dalla fascia sinistra, chiede ed ottiene un elementare triangolo con Zamboni e giunto davanti a La Torre non sbaglia, 5-5 a tempo praticamente scaduto. Si va ai rigori. Nigrisoli si fa parare subito il primo tentativo, ma anche Davì respinge la conclusione di Gargallo al terzo rigore. Non ci sono più errori e si va ad oltranza: vengono calciati la bellezza di altri 10 tiri dai 6 metri, tutti realizzati, prima di arrivare al tentativo di Savonitto che si fa parare la conclusione; di contraltare Baroni insacca e porta il successo a casa Herta Vernello, 18-17. Nota di merito al portiere Davì che gioca tutta la partita con un dito rotto e oltre a respingere due tiri di rigore, segna con 2 conclusioni nel sette i suoi rigori. Nella finalina 3°-4° posto il Francolino stende la Pasticceria Vogue: 10-2 con le triplette di Bianchi e Schiavina, la doppietta di Serafini e i gol di Bertoncelli e Guarnieri.

Il Tabellone C va ai Semplici-One che confermano la loro solidità. Buon approccio dell’Agriturismo Cà Laura che va sul 2-0 con la doppietta del suo giocatore più qualitativo, Amati. Da qui inizia il lento ma inesorabile lavoro ai fianchi dei Semplici-One che accorciano le distanze con Faggioli in chiusura di prima frazione. Arrivabeni fa 2-2 trafiggendo Casanova ben lanciato in contropiede solitario. Ancora un potente destro di Faggioli e i ragazzi di mister Volpi sono avanti, 3-2. Arrivano poi i gol di Garuti e ancora Arrivabeni e la partita prende la piega definitiva. Il Cà Laura non ci sta e Amati serve un assist d’oro a Falcone per il 3-5 e poi Schettino estrae dal cilindro un destro all’incrocio per il 4-5. Ma non c’è più tempo, il Tabellone C va ai Semplici-One. Si classifica al 3° posto il Ristorante Asahi, grazie alla rimonta perpetrata ai danni della Barberia Storti/La Legatoria. Con la doppietta di Montaperto e il gol di Govoni, infatti, la Barberia Storti si porta sul 3-0. Mister Mantovani decide di cambiare il portiere, Tieghi prende il posto di Rossi che a sua volta si piazza sulla fascia: arrivano uno di seguito all’altro i gol di Sammartano, Artioli e Maisto. La Barberia Storti si riporta avanti con Antonellini, ma, prima, ancora Sammartano e Maisto, infine Basaglia, ribaltano il risultato, finisce 6-4 per il Ristorante Asahi.

L’Hanami si dimostra nettamente la squadra più forte del Tabellone D collezionando il terzo successo in tre sfide. Battuto anche il GService: 9-4 con ben 6 reti di Miucci, 2 di Quarta e 1 di Furdiani. Chiude al 2° posto il Bar Asso di Cuori in virtù del successo sugli Asini Bradi i quali rimangono in gara fino al 3-3 e poi cedono 9-6: triplette dei fratelli Romano e reti di Ferraresi, Guglielmelli e Galasso; tripletta di Bimbatti, doppietta di Manini e rete di Tonioli per gli Asini Bradi.

La Superlega Estiva va al Cafè Noir United. I ragazzi di mister Verri vedono i sorci verdi contro la Pizzeria il Ciclone, la quale gioca un gran primo tempo, gestendo bene palla e ritmi di gioco, imbrigliando l’energia che il Cafè Noir riversa sul terreno di gioco. Il Ciclone chiude avanti la prima frazione, 1-0 grazie alla rete di Lomurno. Nella ripresa Barbieri trova l’immediato pareggio per il Cafè Noir e il punteggio di 1-1 si mantiene fino al 16′. E’ Ferrarini a insaccare il gol del vantaggio Cafè Noir su azione da calcio d’angolo; lo stesso centravanti del Cafè Noir mette a segno il 3-1 raccogliendo un cross dalla sinistra, fintando il tiro di destro, eludendo così l’intervento dell’ultimo difensore e del portiere, per poi realizzare di sinistro. Il Ciclone è costretto a cedere, tenta il tutto per tutto, ma con Ravani portiere di movimento, subisce altre 2 reti con tiri da lontano: con ancora Ferrarini e con il sigillo finale allo scadere di capitan Vecchi.

Dopo tante finali perse, Zanella e compagnia portano in bacheca il titolo di campioni dell’Estate Opes Superlega. Sale sul 3° gradino del podio il Ristorante Le Querce che supera 6-4 il Bar la Differenza. Sempre avanti Le Querce che si portano sul 3-0 grazie a Romano e alla doppietta di Troqe. Compagno accorcia le distanze al termine di una bella azione corale per il Bar La Differenza. Ci pensa Zamboni a riallungare per Le Querce sul finire di primo tempo. Nella ripresa Contestabile fa 2-4, ma Carletti ristabilisce le distanze per il 5-2 Le Querce. Ancora Contestabile rimette in scia i suoi, ma ancora uno sganciamento dalla difesa di Carletti e assist al bacio per Romano che fa 6-3. Nel finale arriva il gol del definitivo 4-6 di Miculi. Migliori in campo su tutti, oltre a Carletti, Bottoni, vero metronomo del gioco delle Querce e Ghesini, portiere paratutto degli uomini guidati da mister Pironi.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi