ven 6 Lug 2018 - 247 visite
Stampa

Agli Edays le buone pratiche di inclusione dei migranti

Si parla di esperienze positive di accoglienza all'incontro pubblico di oggi allo Spazio Grisù

Siamo giunti alla quarta giornata degli Emergency Days. Venerdì 6 luglio l’incontro pubblico delle ore 18.30 allo Spazio Grisù verterà sulle buone pratiche di inclusione dei migranti nelle comunità che li accolgono.

Interveranno Antonella Napolitano (Cild Coalizione Italiana Libertà e Diritti Civili), Ilda Curti (ex assessore della città di Torino, ricercatrice, docente e presidente del network europeo Quartiers en crise), Carlo Cominelli (presidente della coop K-Pax e co-gestore dello Sprar di Brescia) e Michele Cattani (della coop Arca di Noè di Bologna). La discussione sarà moderata da Jonatas di Sabato di Web Radio Giardino.

Dalle ore 18 partirà un laboratorio ispirato a “Chi è il più forte”, una favola raccolta tra i bambini ricoverati nel centro di Battambang in Cambogia, costruito e gestito da Emergency fino al 2012. Rita Venturoli creerà assieme ai bambini un libro fatto a mano, realizzato con materiale di recupero. A partire dalle ore 18 ci sarà anche la Ciclofficina degli E-Days a cura dei volontari di IrregolarMente per imparare a riparare i piccoli inconvenienti che possono capitare alle bici.

In serata, dalle ore 21, doppio concerto con i Lost Weekend, rock band ferrarese dal background musicale chiaramente made in Usa, e i Nuovo Corso Cafe’, un trio di amici e musicisti milanesi che spaziano dai ritmi soft del cantautorato italiano all’indie rock.

Laboratori ed incontri avvengono al coperto e sono confermati anche in caso di pioggia. Come ogni giorno, saranno aperti la libreria, lo spazio bimbi, i punti informativi di Emergency e Avis e il bar ristorante.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi