ven 15 Giu 2018 - 365 visite
Stampa

Ambulanze affidate al volontariato, i sindacati: “Non staremo a guardare”

Cgil, Cisl e Uil: "Tema non inserito nella conferenza socio sanitaria, manca totalmente il confronto"

Il tema dell’affidamento del servizio di trasporto sanitario di emergenza urgenza alle associazioni di volontariato non compare tra gli ordini del giorno della conferenza socio sanitaria provinciale convocata oggi, giovedì 15 giugno. La mancata menzione fa insorgere di nuovo le segreterie provinciali di Cgil, Cisl e Uil dopo la presa di posizione del 31 maggio scorso.

“Ci saremmo aspettati dal presidente della conferenza l’inserimento del tema tra gli odg, soprattutto in considerazione dell’importanza e della potenziale, non conosciuta e pertanto non valutata dirompenza di tale decisione dell’Ausl per un importo economico di 1,7 milioni di euro – spiegano i sindacati -. Decisione che, a nostro avviso, non poteva essere assunta senza un serio confronto in conferenza tra i sindaci e con le organizzazioni sindacali”.

“L’ordine del giorno è arrivato e l’argomento non è menzionato tra i punti messi in discussione e a tutt’oggi non è stato previsto il confronto con i sindacati – ribadiscono dalla Cgil, Cisl e Uil -. Davvero qualcuno pensa di poter decidere su un argomento tanto importante per la salute dei cittadini, di continuare a sostituire lavoro retribuito con il volontariato, di dare in affidamento servizi di tale dimensione economica, senza un serio confronto di merito? Se i sindaci vogliono delegare i tecnici a decidere per loro, le organizzazioni sindacali di certo non staranno a guardare”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi