Sab 2 Giu 2018 - 537 visite
Stampa

Morti agli Istituti Polesani, iniziato il processo per l’amministratore

Il ferrarese Mauro Mantovani accusato di omicidio colposo. L'autore materiale giudicato incapace di intendere e di volere

Il tribunale di Rovigo

È iniziato il processo a carico del ferrarese Mauro Mantovani, legale rappresentante degli Istituti Polesani di Ficarolo, accusato di omicidio colposo per non aver evitato l’uccisione di due ospiti da parte di un paziente disabile.

L’autore materiale degli omicidi avvenuti nell’ottobre del 2014, un 35enne vicentino, è stato giudicato incapace di intendere e di volere e affidato in custodia a una struttura psichiatrica. Per la procura di Rovigo però, Mantovani – difeso dall’avvocato Marco Linguerri – avrebbe potuto mettere a punto degli accorgimenti per evitare il verificarsi di eventi simili.

Mercoledì in udienza sono stati sentiti i primi testimoni, tra cui la madre del 35enne, i carabinieri che svolsero le indagini, due medici della struttura dove è stato ricoverato dopo i fatti e la responsabile del reparto di Psichiatria dell’ospedale di Trecenta che ha spiegato come, dal punto di vista medico, non ci siano obiezioni da fare sulle cure effettuate agli Istituti Polesani.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi