Gio 24 Mag 2018 - 42 visite
Stampa

Con Sciascia si chiudono gli incontri di “Italiani per caso”

L'ultima biografia sarà ripercorsa alla libreria Ibs da Marcello Sorgi, Matteo Marchesini e Andrea Pugiotto

Giunge a conclusione il ciclo di incontri “Italiani per caso. Biografia alternativa di una nazione”, promosso dal dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Ferrara, in partnership con il Comune di Ferrara, Fondazione Forense, Arci, Ucca e Rai Emilia-Romagna.

L’appuntamento finale è venerdì 25 maggio alle ore 17, presso la Libreria Ibs+Libraccio, e sarà l’occasione per ripercorrere la biografia di un intellettuale originale: Leonardo Sciascia.

Maestro elementare nella sua Sicilia, poi scrittore di grande raffinatezza, dal Pci approda al Partito Radicale nel 1979, nelle file del quale viene eletto in parlamento. Da deputato, con i suoi romanzi (spesso trasposti in film di grande qualità e successo) e interventi nella stampa nazionale, ha saputo offrire chiavi di lettura inedite e controcorrente della realtà politica italiana di quegli anni: dalla lotta alla mafia alla linea della fermezza durante il rapimento di Aldo Moro, dalla loggia P2 alla difesa integrale dello Stato di diritto contro ogni deriva giustizialista.

Ne parlano Marcello Sorgi (giornalista e scrittore, già direttore de La Stampa e Tg1), Matteo Marchesini (scrittore e critico letterario) e Andrea Pugiotto (costituzionalista ferrarese). Ci saranno letture sceniche a cura del Centro Teatro Universitario.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi