ven 18 Mag 2018 - 78 visite
Stampa

Sonorità del XX secolo per il secondo giorno di MiXXer

La fucina creativa del conservatorio Frescobaldi propone 'New Tubes: Musiche di Oggi'

Saranno le sonorità che hanno segnato il XX secolo a riempire di musica il Ridotto del Teatro Comunale di Ferrara (corso Martiri della Libertà, 5) per il secondo giorno di MiXXer, festival delle musiche del contemporaneo.

Oggi venerdì 18 maggio alle ore 18 andrà in scena New Tubes: Musiche di Oggi (ingresso 3 euro, 1 euro per iscritti al Conservatorio e docenti) con musiche di compositori contemporanei, come Gatto, foglie, acqua (2018) di Tommaso Germinario (1993) eseguito dall’ensemble composto da Fabio Bonora, clarinetto; Eunsaem An, violino; Alessandro Malavasi, violoncello, Elia Filippini, pianoforte. E poi Olivier Messiaen (1908-1992) con Regard de la Vierge da Vingt Regards sur l’enfant-Jésus con Angelo Leonardo Pastorini al pianoforte, e Claudio Ambrosini (1948) con Tre studi en plein air (2013) per chitarra suonati da Stefano Cardi, chitarra.

Verrà eseguita anche Nocturnes per violino e pianoforte del compositore americano di musica d’avanguardia George Crumb (1939), Premio Pulitzer per la musica nel 1968, proposto da Carlo Bergamasco, pianoforte; Gianmarco Pavone, Maria Galetta, violino. Omaggio a Mario Garuti (1957) con Crinale Amorale da Sei pezzi anestetici (2001) proposto da Morena Mestieri, flauto, e Anna Bellagamba, pianoforte e L’automate purifié, omaggio post-bachiano alla memoria di Ligeti (2006) con Anna Bellagamba, pianoforte.

Di Steve Reich (1936) verrà eseguita la coinvolgente e curiosa Clapping Music (1972), eseguita col battito composito delle mani da Carlo Bergamasco, Alice Tessaro, Chiara Di Bert, Maria Galetta, Lorenzo Moretto, Serena Tarozzo, Francesco Ferrati, Gianmarco Pavone, Piergiacomo Buso, Mattia Tomat, Gerardo Mautone, Eloisa Ferrari, Angelo Maria Di Nino, Carlotta Travaglini.

Passato e presente dialogano tra brani storici e pezzi di giovani compositori con la musica di Thomas Stolzen (1480-1526), di cui verrà proposta Bicinum “Oculi Domine”, e Paul Hindemith (1895-1963) con Morgenmusik da Plöner Musiktag (1932) eseguite da Martina Dainelli, e Sebastiano Giudici, trombe; Massimo Mondaini, corno; Giacomo Scanavini, trombone; Paolo Lenzi, tuba.

Sarà il tempo libero il tema di MiXXer festival di quest’anno, che ritorna a Ferrara dal 17 al 19 maggio per la XII edizione puntando i riflettori sulle musiche del XX secolo e sulla molteplicità di linguaggi musicali. MiXXer per tre giorni propone concerti e happening musicali in diversi luoghi di Ferrara. È organizzato dal Conservatorio Frescobaldi di Ferrara ed è realizzato grazie alla stretta collaborazione tra studenti e docenti del Frescobaldi e musicisti ospiti.

Il festival si terrà in luoghi suggestivi ed edifici storici della città, come il Chiostro di San Paolo (Sala della Musica), il Ridotto del Teatro Comunale, il Museo Archeologico, Palazzina Marfisa d’Este, Palazzo Crema, e il Castello Estense, in concomitanza con la Notte europea dei musei (sabato 19 dalle ore 19.30 alle 23) con concerti e improvvisazioni musicali disseminati in più spazi dello storico edificio, dove attualmente è in corso anche la mostra della Collezione Cavallini Sgarbi. Novità di quest’anno è la preziosa collaborazione con Ferrara Musica.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi