Dom 29 Apr 2018 - 209 visite
Stampa

La Fiera del Birdwatching brand per il territorio

L’assessore regionale al turismo: “Collegamento con aeroporto di Bologna per aprirsi al mercato internazionale”

Comacchio. Ha preso il via a Comacchio la nona edizione della Fiera Internazionale del Birdwatching e del turismo naturalistico, uno dei più importanti appuntamenti del settore a livello europeo.

La Fiera si è aperta con il convegno dal titolo “Il brand Delta del Po nella destinazione Romagna”. Del piano strategico di marketing turistico del Delta del Po hanno parlato Lorenzo Marchesini, presidente Delta 2000, il quale ha definito il Delta del Po come “un tesoro da svelare al mondo”. È intervenuto poi Stefano Dall’Aglio, esperto di marketing turistico, che ha puntato l’attenzione sulla necessità di focalizzare molto l’attenzione sul marketing territoriale del Delta del Po, in modo che venga valorizzato il brand turistico del Delta e si ponga fine alla confusione di immagine che esiste oggi. E Mauro Conficoni, consigliere delegato Delta 2000 ha posto l’attenzione sul grande volano che è il turismo naturalistico a livello economico.

I progetti di co-marketing turistico, incentrati sulle vacanze natura sono stati illustrati da Riccardo Pattuelli, assessore al Turismo del Comune di Comacchio.

Ci sono stati poi una serie di interventi aperti da Marco Fabbri, sindaco di Comacchio e presidente del Parco del Delta del Po. “Sono particolarmente entusiasta nel vedere così tanta gente interessata alla Fiera del Birdwatching e, soprattutto, così tante persone che hanno capito la sfida che abbiamo intrapreso, cercando di rendere il nostro territorio attrattivo anche dal punto di vista culturale”.

A Marco Fabbri fa eco Tiziano Tagliani, in qualità di presidente della Provincia di Ferrara, il quale sostiene che ”il Delta del Po porta turismo sia nelle città d’arte che nei siti ad interesse naturalistico. Quindi è fondamentale coordinare le varie forze sia pubbliche che private per valorizzare sempre di più il brand”.

Ha chiuso i lavori l’assessore al turismo della Regione Emilia Romagna, Andrea Corsini: “Complimenti al territorio di Comacchio perché, quando la Regione ha lanciato la sfida culturale, non era così scontato che Ferrara e Comacchio provassero a fare qualcosa di diverso rispetto al passato. La sfida invece è stata accettata e cavalcata in maniera importante. Ritengo ci sia da fare un ulteriore salto di qualità e cioè collegare questo meraviglioso territorio all’aeroporto di Bologna, in modo che ci si possa aprire anche sul mercato internazionale”.

Il taglio del nastro della Fiera ha visto invece la consegna di un riconoscimento in denaro che servirà a favorire l’attività della Bird Protection and Study Society of Serbia (Bpsss), un’associazione che si occupa della protezione degli uccelli in Serbia con un progetto dedicato alla lotta alla criminalità contro gli uccelli. Il premio è stato consegnato da Maira Passarella, presidente del Cadf di Codigoro.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi