lun 9 Apr 2018 - 249 visite
Stampa

Immobili di lusso: un trend in netta ascesa

A differenza di quanto si possa pensare, il mercato degli immobili di lusso non è affatto in crisi. Anzi, continua a far registrare numeri in forte crescita, e il trend sembra non esaurirsi. Parliamo di una nicchia di mercato che ha poco che vedere con l’andamento generale di questo settore, ma che esula anche da altre logiche legate alla crisi economica. Gli immobili di prestigio sono a beneficio di chi ha una consistente disponibilità economica; per questo motivo si tratta di una fetta di mercato di èlite, che certifica ‘immenso valore di certe “piazze” italiane.

D’altra parte le statistiche degli ultimi dieci anni parlano chiaro, e ci confermano dati in assoluta ascesa: basta pensare che nel corso del 2017 sono state stimate, solo a Milano, circa 23mila compravendite di immobili di lusso. Questo dato dimostra come vi sia una fetta di persone ad “alto budget” che è in grado di mettere a segno certi “colpi”.

Questo è dovuto anche al numero di investitori esteri che hanno fatto ritorno in Italia, sfruttando il momento di indebolimento della moneta e il mercato “fertile” per compiere acquisti di un certo calibro. Chi proviene da paesi più solidi e fervidi come Svizzera o Stati Uniti è stato in grado di cogliere immediatamente le opportunità che il mercato immobiliare italiano poteva offrire in quel momento.

Le caratteristiche di un immobile che interessano maggiormente ad un investitore

Tra le caratteristiche più apprezzate in un immobile troviamo certamente la posizione: l’Italia è piena di città d’arte e di centri storici di altissimo valore, non solo dal punto di vista estetico ma anche sul piano storico e culturale. Per questo motivo avere un immobile in quelle zone fa impennare immediatamente il valore dello stesso, e lo rende molto appetibile per chi ha grandi disponibilità economiche.

Poi ci sono da considerare anche lo sfarzo degli interni, e in generale il comfort e che l’immobile è in grado di garantire. Questo non va di pari passo con la grandezza, anzi. Spesso e volentieri gli investitori preferiscono avere una soluzione più “smart” a portata di mano: si tratta di alternative utili per chi è costretto a viaggiare per lavoro e non vuole badare a spazi troppo ingombranti. Diversa è invece la situazione di quella minoranza di investitori che sceglie un immobile di lusso come seconda casa per sé e la propria famiglia. In questo caso gli spazi e il comfort richiesto saranno maggiori.

Immobili prestigiosi nelle migliori città italiane

Tra le città italiane che per prime hanno saputo intuire e cogliere le opportunità del mercato relativo agli immobili di lusso c’è senza dubbio Milano.

Il capoluogo italiano della moda è stato abile a cogliere le opportunità che derivavano non tanto da palazzi di grande valore storico/artistico, ma da quelli che potevano rivestire un impulso di grande avanguardia.

La sfida di Milano, sul piano dei nuovi immobili di lusso, sta nel fatto di unire l’aspetto trendy con quello della sicurezza e del comfort.

Diversa è la situazione di Roma, città molto più grande e per questo capace di offrire soluzioni di vario tipo.

Si passa dagli appartamenti di lusso in una zona completamente nuova come l’Eur, allo sfarzo e di alcune parti centrali della città che godono di panorami e bellezze artistiche uniche al mondo.

Non è da meno, in quanto a sfarzo e solennità del centro storico, Firenze. Il capoluogo toscano gode del favore della maggior parte degli investitori stranieri, letteralmente abbagliati dagli interni degli immobili centrali.

Firenze resta la meta più richiesta per gli appartamenti di lusso, in particolar modo nelle zone adiacenti a Ponte Vecchio, Duomo e Piazza della Signoria.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi