Dom 25 Mar 2018 - 636 visite
Stampa

La Euyo sempre più “dentro” la città

Intensa la prima settimana di residenza ferrarese dell'Orchestra giovanile dell'Unione Europea in attesa del suo debutto assoluto al Teatro Abbado

Alcuni componenti della Euyo (foto di Marco Caselli Nirmal)

Si avvia al termine la prima settimana di residenza ferrarese dell’Euyo. L’Orchestra giovanile dell’Unione Europea sta occupando da lunedì 19 marzo il Ridotto e le Sale Prova del Teatro Comunale “Claudio Abbado”, e ha letteralmente invaso molti spazi cittadini, preparando il repertorio destinato ai prossimi concerti sinfonici divisa a sezioni, ciascuna delle quali guidata dai propri docenti tutor: Sala della Musica, la Sede della Contrada San Benedetto, alcune sale del Castello Estense e le aule messe a disposizione del Conservatorio Frescobaldi nella sede di Largo Antonioni.

Sempre in settimana, tra la direzione del Conservatorio e quelle di Euyo e Ferrara Musica, sono stati avviati incontri destinati a organizzare attività di futura collaborazione artistica e formativa.

Il Conservatorio ha supportato l’attività dell’Euyo anche con il coinvolgimento del giovane pianista Jacopo Bonora, allievo del Frescobaldi, che in questi giorni ha partecipato alle prove dell’orchestra europea al posto di Till Fellner, il pianista che sarà protagonista del Concerto n. 27 in si bemolle maggiore K. 595 di Mozart in occasione del concerto del 30 marzo.

Jacopo Bonora

Il rapporto tra l’Orchestra Giovanile dell’Unione Europea e Ferrara si intensificherà ulteriormente nelle mattine che precedono il 30 marzo, giorno del suo debutto assoluto sul palcoscenico del Teatro Claudio Abbado. Martedì 27 marzo alcuni suoi componenti parteciperanno a un incontro organizzato al Liceo Roiti, rivolto anzitutto agli studenti che già partecipano al progetto Lauter, promosso da Nicola Bruzzo per Ferrara Musica nelle Scuole Secondarie della città; un momento destinato ad affrontare aspetti sull’educazione alla musica in chiave europea rivolto a un istituto come il Roiti che quest’anno organizza la Sessione Regionale del Model European Parliament (Mep), simulazione del Parlamento Europeo.

Mercoledì 28 marzo un nuovo contatto tra Euyo e le scuole della città vedrà coinvolti i giovanissimi dell’Istituto Comprensivo Alda Costa. La Scuola Primaria di via Previati accoglierà alle 9 una rappresentanza di fiati (flauti, clarinetti, tombe e tromboni) e percussioni dell’orchestra.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi