mar 13 Mar 2018 - 329 visite
Stampa

Il Consiglio esenta i militari dalla tassa di soggiorno

Approvata la mozione di Bova (Fc). A bilacio i fondi per il restauro di piazza Ariostea e per le ciclopedonali

(archivio)

di Martin Miraglia

Non si vive di solo regolamento Tari. Per questo il consiglio comunale di ieri (lunedì 12 marzo) ha visto all’ordine del giorno, seppur  con una discussione per questi punti ridotta ai minimi termini, anche l’adesione del Comune di Ferrara al patto dei sindaci per il clima e l’energia, alcune variazioni di bilancio, “le prime del 2018”, e l’approvazione di una mozione, presentata dal consigliere di Ferrara Concreta Alberto Bova, per la non applicazione della tassa di soggiorno ai membri delle forze armate.

“A livello europeo ci si è resi conto che non era più necessario agire solo sulle emissioni di CO2 quanto piuttosto, partendo dalle azioni delle città, affrontare i problemi della mitigazione e dell’adattamento climatico, e già dal 2015 è stato lanciato questo patto dei sindaci. La giunta ha preso atto di questa volontà e insieme ai comuni che compongono l’associazione intercomunale abbiamo deciso di avviare l’iter verso l’adozione del patto”, è stata la presentazione ai consiglieri dell’assessore Caterina Ferri in merito al patto dei sindaci sul clima e l’energia in collaborazione con le amministrazione di Masi Torello e Voghiera. La delibera passa con facilità, nonostante la perplessità delle opposizioni non sul tema quanto piuttosto sul processo relativo alla stesura del nuovo documento, con 17 voti a favore e 8 astensioni.

Sulle variazioni di bilancio invece in primo luogo c’è da modificare il piano triennale delle opere pubbliche, come spiega l’assessore Luca Vaccari: “Interveniamo”, dice, “perché è necessario prevedere nuovi lavori di impiantistica per le sale espositive del palazzo dei diamanti per circa due milioni di euro che partiranno nel 2019 e un aumento dello stanziamento di 140mila euro per il restauro della statua di piazza Ariostea che si è rivelata essere in condizioni peggiori del previsto, oltre a 220mila euro per il ponte Bailey di Cocomaro di Cona, spese in aumento per lavori alle scuole di San Bartolomeo in Bosco per un totale di 280mila euro e in diminuzione di 280mila euro per i lavori relativi alla sicurezza del Paolo Mazza, di 100mila euro complessivi per il completamento delle piste ciclabili di via Bologna e San Martino comprensivi dei fondi Por-Fesr. Questo ci consente mettere a progetto un intervento sulla ciclopedonale di via Marconi per 120mila euro sempre di fondi europei”. Oltre a questo poi “è stato rideterminato l’avanzo presunto al 2017 mentre la parte più sostanziosa delle modifiche al bilancio consiste nel recepimento della tariffa puntuale appena approvata che esce dal nostro bilancio non avendo più valore di tassa, quindi l’effetto è una diminuzione di entrate e uscite per 31 milioni e 700 mila euro e un aumento delle uscite di 300mila euro poiché anche il Comune ora, producendo rifiuti, sarà soggetto alla tariffa”. Seguono poi anche variazioni minori per il finanziamento della Lipu e la riduzione del canone delle palestre, l’emergenza abitativa e quella canina. Anche in questo caso non cambia il numero dei favorevoli anche se quello degli astenuti passa a 9: la variazione viene quindi approvata.

Ad essere approvata poi è stata anche la mozione di Alberto Bova (Fc) sulla tassa di soggiorno ai membri delle forze armate. “Considerato che i membri delle forze dell’ordine che per motivi di servizio soggiornano a Ferrara sono individuati come aventi diritto all’esenzione e che sembra doveroso estendere anche ai membri delle forze armate detta esenzione”, scrive Bova nella sua mozione, “impegnamo la giunta ad estendere anche a loro l’esenzione al pagamento della tassa di soggiorno”. Sul tema intervengono Cavicchi e Anselmi, oltre all’assessore al bilancio Vaccari prima del voto che approva il documento.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi