mar 13 Mar 2018 - 116 visite
Stampa

Una sala dell’ex Mof intitolata a Carlo Bassi

L'area verde tra via Mambro e via De Sanctis verrà dedicata alla giornalista Ilaria Alpi

Sarà dedicata a Carlo Bassi – grande architetto e scrittore ferrarese scomparso nel settembre 2017 – la ‘Sala delle Contrattazioni’ della Palazzina ex Mof, in corso Isonzo, attuale sede dell’Urban Center. La targa riporterà la scritta: ‘Sala in memoria dell’architetto e storico ferrarese Carlo Bassi 1923-2017. Già Sala delle Contrattazioni’.

Sarà invece intitolata alla giornalista Ilaria Alpi, su istanza dell’associazione ‘Le Case degli Angeli di Daniele’, l’area verde tra via Mambro e via Francesco De Sanctis a Ferrara. La targa che verrà apposta nell’area porterà l’iscrizione: ‘Giardino Ilaria Alpi (24 maggio 1961 -20 marzo 1994). Giovane giornalista di talento, Ilaria Alpi ha pagato con la vita la sua coraggiosa ricerca della verità trasmettendo a tutti un forte messaggio di impegno civile e di integrità morale e onestà intellettuale’.

Sono due le sale all’interno di Palazzo Paradiso, sede della biblioteca comunale Ariostea di Ferrara, che saranno intitolate ad altrettanti benefattori e fautori della biblioteca stessa: Giovanni Andrea Barotti e Giuseppe Carli. A prevederlo è una proposta della Commissione Toponomastica che è stata ratificata oggi dalla Giunta e che, al riguardo, contempla anche l’apposizione di due targhe con le diciture: ‘Sala Giuseppe Carli 1680-1758 colto e munifico benefattore della biblioteca’ e ‘Sala Giovanni Andrea Barotti 1701-1772 erudito e primo prefetto della biblioteca’.

Tra le altre proposte della Commissione Toponomastica figura anche l’aggiunta, sulla lapide sepolcrale ai caduti di guerra nel cimitero di San Bartolomeo in Bosco, della scritta: ‘In memoria di Rina Alvoni, Lorenzo Cacciari, Giovanna Alvoni, accomunati nella morte il 22 aprile 1945 a causa dei bombardamenti’.

Scelti anche i nomi di due nuove strade a Ferrara: ‘via Carristi d’Italia’ (strada che si diparte da via Alberto Savinio, in zona via della Misericordia) e ‘via Pilade Cappellari – artigiano e formatore – 1890 – 1974’ (strada tra via Antenore Magri e la nuova via Carristi d’Italia).

La delibera approvata dalla Giunta proseguirà ora l’iter di legge e sarà trasmessa alla prefettura di Ferrara per le necessarie autorizzazioni. Gli oneri di produzione e installazione delle targhe commemorative approvate saranno a carico dei richiedenti delle intitolazioni.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi