mar 13 Mar 2018 - 225 visite
Stampa

In carcere si gioca ancora a volley

Sfida in Arginone tra i detenuti e i pallavolisti amatoriali provenienti da Castello d'Argile e Ferrara

‘Riaprono le porte’ della casa circondariale di Ferrara con la prima partita del 2018 di volley. Sabato 10 marzo si è svolta, infatti, una sfida in carcere tra la squadra di detenuti allenati puntualmente ogni giovedì da Michele Testoni e un gruppo di pallavolisti amatoriali provenienti da Castello d’Argile e Ferrara.

Dopo la consueta sfida tra le due formazioni, gli atleti si sono mescolati per creare nuove squadre e confrontarsi amichevolmente in nuovi set.

“In queste partite conta poco il dato tecnico, chiunque partecipi è vincitore – precisa Testoni -, più rilevante è il dato umano. “Dentro” e “fuori” si incontrano, due mondi diversi ma grazie a queste occasioni meno distanti e a facilitare questo incontro c’è lo sport, una rete, una palla e la voglia di giocare”.

L’evento, che si ripete mediamente cinque o sei volte l’anno, rientra nelle attività del progetto “Le porte aperte”, coordinato da Davide Guietti di Uisp Ferrara.

L’attività motoria in carcere è resa possibile da un protocollo d’intesa a livello nazionale fra Uisp e il ministero della giustizia e a livello locale grazie ad una convenzione con il Comune di Ferrara avviata nel 2003 e rinnovata in questi anni. Anche il contributo del progetto, stanziato fin dal 2003, è stato rinnovato per i prossimi tre anni. A garanzia della buona riuscita dell’iniziativa vi è l’instancabile impegno della commissione sportiva, composta dalle educatrici e dai rappresentanti dei detenuti.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi