mar 13 Feb 2018 - 233 visite
Stampa

“Un velo bianco in municipio per le donne arrestate in Iran”

Question time di Fornasini rivolto alla giunta comunale

La Giunta comunale prenderà posizione a supporto delle donne arrestate in Iran per essersi tolte il velo in pubblico? È la domanda che Forza Italia presenta tramite un question time.

“Alcuni giorni fa le agenzie di stampa ed i social hanno dato notizia dell’arresto da parte della polizia iraniana di 29 donne che si erano tolte il velo in strada in segno di protesta contro il velo obbligatorio, partecipando ad una campagna conosciuta come “mercoledì bianco”, dal colore dei veli sventolati – osserva Matteo Fornasini -. Nel mondo islamico esistono molti casi di donne perseguitate, talvolta percosse e incarcerate perché non vogliono indossare un simbolo che considerano di umiliazione e subordinazione ai voleri di maschi la cui intolleranza viene giustificata da testi sacri branditi come alibi di un feroce dispotismo sessista”.

Proprio su questo il consigliere chiede un segno di vicinanza alle donne, rilevando come in passato la Giunta si sia espressa a sostegno delle persone Lgbt perseguitate in Cecenia, inviando anche un appello all’ambasciatore straordinario e plenipotenziario della Federazione Russa nella Repubblica Italiana.

Fornasini rileva anche – in maniera velatamente provocatoria – che “le locali associazioni per la libertà e l’autodeterminazione femminile, come l’Udi, non sono intervenute per condannare le sistematiche violazioni dei diritti umani subite da quelle donne iraniane che cercano di affermare la loro libertà”.

La proposta è quella di “sventolare un velo bianco da una delle finestre della Residenza Municipale”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi