mar 9 Gen 2018 - 6066 visite
Stampa

L”appostamento sospetto’ della polizia municipale

Doppia pattuglia, prima col velox poi con gli agenti. I dubbi di un automobilista: "Tutto legale?"

Tresigallo. Un ‘appostamento sospetto’ fa gridare a una “duplice violazione delle norme”. È uno degli automobilisti che, transitando lunedì mattina a Tresigallo, si è imbattuto nella doppia pattuglia della polizia municipale a segnalare l’accaduto a Estense.com per chiedere se sia “tutto legale”.

“La prima auto dei vigili urbani, senza nessuno a bordo, è parcheggiata a bordo strada con la telecamera-velox – spiega il lettore, Franco Menozzi  -; 100 metri più avanti, dietro a una siepe, c’è la seconda auto con i vigili che fermano gli automobilisti, senza alcun cartello né prima né dopo”.

“La mancanza di segnalazione ed il velox solo soletto fanno pensare a duplice violazione delle norme del caso” denuncia l’automobilista, e in effetti le nuove regole sugli autovelox introdotte dalla direttiva Minniti prevedono strumenti di rilevazione ben visibili e una chiara segnaletica, precisando gli obblighi di presegnalazione e visibilità delle postazioni già in vigore dal 2007.

Il telelaser, a onor del vero, può essere utilizzato anche in modalità automatica senza che siano presenti gli agenti sul posto, ma anche in questo caso va garantita la visibilità della postazione già alcuni metri prima. L’obiettivo è sempre uno: più controlli per garantire la sicurezza stradale, meno ‘agguati’ solo per fare cassa.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi