Sab 16 Dic 2017 - 118 visite
Stampa

Consiglieri in carcere per ascoltare le necessità dei detenuti

Esponenti del Consiglio comunale hanno risposto all'invito della Garante dei detenuti

Ieri mattina (15 dicembre) un gruppo di consiglieri comunali si è recato alla Casa circondariale di Ferrara, dopo aver risposto all’invito della Garante dei diritti delle persone private della libertà personale Stefania Carnevale.

Erano presenti il presidente del consiglio comunale Girolamo Calò e i consiglieri Ilaria Baraldi, Davide Bertolasi, Leonardo Fiorentini, Paola Peruffo e Alessandro Talmelli.

La delegazione ha visitato con cura numerose sezioni detentive trattenendosi anche nella biblioteca, nelle aule scolastiche, nelle aree dedicate alla cucina e alle visite mediche. Durante la visita i consiglieri hanno potuto ascoltare le richieste dei detenuti e confrontarsi con il personale di polizia penitenziaria, dell’area sanitaria e di quella pedagogica, soffermandosi sulle questioni in cui la politica locale può essere maggiormente coinvolta: la formazione scolastica e professionale, il diritto alla salute, le questioni legate al rinnovo dei documenti, le difficoltà legate al reinserimento sociale dei condannati che terminano di scontare la loro pena. Attenzione e ascolto sono stati rivolti anche ai problemi del personale: dalle carenze di organico ai bisogni di formazione e sostegno avvertiti anche da chi lavora nella Casa circondariale.

Le occasioni di contatto diretto della politica locale con il mondo del carcere vanno incentivate per diverse ragioni. Da un lato la possibilità di conoscenza non mediata dei luoghi di restrizione della libertà e delle attività che vi si svolgono può essere d’ausilio alle istituzioni per attuare interventi consapevoli in questo settore così rilevante e complicato. Dall’altro, la presenza dei rappresentanti politici può rappresentare per i detenuti un importante segnale di attenzione e di ascolto, in grado di incentivare la fiducia in quel sistema di regole che sono chiamati a riconoscere e rispettare.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi