mer 6 Dic 2017 - 4266 visite
Stampa

Poliziotti prima salvano una donna poi rischiano la vita

'Angeli custodi' feriti in un incidente: uno dei due agenti è ricoverato al Sant'Anna con trauma cranico e fratture al costato

Avevano appena salvato la vita a una donna, prima di rischiare di perdere la loro. I due agenti protagonisti dell’eroico salvataggio di una donna di 46 anni intenzionata a suicidarsi gettandosi nelle gelide acque del Volano, sono rimasti feriti in un grave incidente avvenuto poche ore dopo. Una notte a dir poco movimentata, quella tra martedì e mercoledì, per i due poliziotti ricoverati all’ospedale di Cona.

La Volante con a bordo i due ‘angeli custodi’, concluso il delicato intervento sul ponte di San Giorgio che ha permesso di mettere in salvo la signora decisa a farla finita lanciandosi nel fiume, è tornata in caserma. La notte sembrava ormai trascorsa ma lo stesso equipaggio, verso le 4, è stato inviato ad effettuare un sopralluogo in quanto era scattato l’allarme di furto in un’abitazione.

La pattuglia stava percorrendo corso Porta Mare quando, all’altezza dell’incrocio con via Montebello, si è scontrata con un’altra autovettura condotta da un ragazzo di 22 anni. L’impatto è stato violento: nonostante l’esplosione degli airbag, i due operatori di polizia hanno subito dei traumi.

Una volta trasportati al pronto soccorso, un agente è stato dimesso con 10 giorni di prognosi. È andata peggio al suo collega, attualmente ricoverato al Sant’Anna per trauma cranico e fratture al costato. La Volante è andata distrutta, almeno nella parte del cofano, ‘accartocciato’ a causa dell’improvvisa collisione.

Sul luogo del sinistro sono intervenuti i carabinieri. Secondo la prima ricostruzione della dinamica, il giovane automobilista che proveniva da via Montebello non avrebbe dato la precedenza, approfittando del semaforo spento di notte. La Volante, che stava transitando in quel momento in corso Porta Mare, è stata centrata i pieno.

Il 22enne ha riportato la frattura della gamba e dell’anca e una prognosi di 30 giorni. La ragazza a bordo con lui, 30 anni, la frattura delle costole.*

* paragrafo aggiornato alle 13.37 del 6/12/2017

Stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi