ven 1 Dic 2017 - 425 visite
Stampa

Mercato immobiliare di Ferrara: analisi dell’andamento nel I° semestre 2017

Grazie all'ultimo aggiornamento dell'Omi si può analizzare l'evoluzione delle compravendite nel comune e nella provincia di Ferrara

In seguito agli ultimi dati pubblicati dall’Omi, l’Osservatorio del Mercato Immobiliare facente capo all’Agenzia delle Entrate, possiamo registrare che, anche nel primo semestre 2017, quindi nell’arco di tempo che va da gennaio a giugno di quest’anno, sono stati confermati i trend positivi riscontrati nel biennio 2015-2016 e che ormai caratterizzano il mercato delle compravendite di tutta Italia. Anche se rimangono ancora assai lontani i livelli pre crisi immobiliare e decisamente troppo bassi i prezzi medi di vendita.

Analisi del mercato delle compravendite di Ferrara.

Nel primo semestre 2017, dunque, nell’intero provincia di Ferrara si è registrata una crescita, rispetto al medesimo periodo 2016, del +4,6%, che corrisponde ad un aumento di NTN, Numero di Transazioni Normalizzate, da 1.724 a 1.804: dato non da poco, se si considera che la crescita tra i primi semestri del biennio precedente era stata ben del +26,9%, risultato dunque assolutamente proibitivo da replicare. Ci si aspettava, infatti, un forte calo nel ritmo di crescita del flusso delle compravendite, aumento che comunque non ha mai arrestato la sua corsa verso valori più dignitosi (rispetto al I° semestre 2015 l’aumento percentuale è stato +32,7%, addirittura +40,3% rispetto ai primi sei mesi del 2014).

Restringendo il campo d’analisi al solo comune di Ferrara, la situazione appare molto simile: nel primo semestre 2017, l’aumento rispetto all’omologo periodo 2016 è stato del +3,4%, che schizza al +39,7% rispetto al I° semestre 2015. Anche qui la grande crescita si è avuta nel biennio 2015-2016, ma è fondamentale che, seppur notevolmente inferiore, l’aumento del flusso delle compravendite non si sia mai arrestato.

In Tab. 1 abbiamo riassunto questi dati, in modo che fosse più semplice analizzare l’andamento del mercato residenziale del comune di Ferrara e dell’intera provincia, nel biennio 2015-2016 e nel solo primo semestre degli anni 2015, 2016 e 2017.

Tab. 1

Tot. NTN 2015

Tot. NTN 2016

NTN I° sem. 2015

NTN I° sem. 2016

NTN I° sem. 2017

Intera Provincia

2.828

3.523

(+24,6 %)

1.359

1.724

(+26,9 %)

1.804

(+4,6 %)

Comune Ferrara

1.110

1.386

(+24,7 %)

524

708

(+35,1 %)

732

(+3,4 %)

Fonte: Agenzia delle Entrate – OMI

Analisi dell’andamento dei prezzi di vendita a Ferrara.

L’andamento dei prezzi medi di vendita è uno dei fattori più significativi della salute del mercato immobiliare e a Ferrara, come in gran parte d’Italia, questi ultimi ancora stentano a crescere, dato che, d’altra parte, sicuramente influenza positivamente il flusso di compravendite nel comune emiliano. Se ai prezzi ancora bassi degli immobili si aggiungono, infatti, anche i numerosi Bonus Fiscali per l’acquisto e la riqualificazione delle abitazioni e i bassi tassi d’interesse sui mutui, ad oggi ai minimi storici, allora si può affermare con certezza che questo è uno dei momenti più convenienti in assoluto per comprare casa. Attenzione però, perché questi fattori potrebbero non durare ancora a lungo.

Ferrara, infatti, è uno dei comuni in cui non si è ancora verificato un aumento dei prezzi medi di vendita, in continuo calo anche nel I° semestre 2017: solo negli ultimi mesi, indicativamente nel periodo giugno-ottobre di quest’anno, si è registrata una sostanziale stabilità dei valori, che, in media, si sono mantenuti costanti intorno ai 1.350 €/m2. Va comunque detto che questo rimane un valore decisamente basso, soprattutto se si pensa che solo a gennaio 2016 un immobile in buone condizioni si vendeva, a Ferrara, a circa 1.460 €/m2.

Questi valori sono medie calcolate sull’intero comune di Ferrara, dunque fortemente influenzate dalle zone più periferiche. Nel Centro Storico della città, ovvero nella zona racchiusa all’interno delle mura, i prezzi di vendita degli immobili sono decisamente maggiori e sono, come accade nella stragrande maggioranza delle città italiane, i più alti del comune: qui, un immobile in buone condizioni, si può acquistare ad un prezzo variabile tra i 1.750 e i 2.450 €/m2, addirittura i prezzi si alzano fino, in media, a 2.000-2.700 €/m2 per abitazioni signorili dal valore storico culturale; anche in questa area, comunque, si possono trovare immobili dal prezzo decisamente più abbordabile, che si aggira tra i 1.100 e i 1.450 €/m2.

Notizia Offerta da Ferraracase.it

Stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi