gio 26 Ott 2017 - 103 visite
Stampa

L’Orsatti Group inarrestabile si aggiudica i Settembre Opes

E' la 3° affermazione consecutiva dopo il campionato 2016/17 e il torneo Estate Opes

Orsatti Group

Ancora una volta è l’Orsatti Group/Amici di Gigi ad alzare la coppa. Con quella del Settembre Opes, è la 3° consecutiva dopo il campionato 2016/17 e il torneo Estate Opes. E per la terza volta consecutiva, nei tornei, i ragazzi del TaxiExpress devono accontentarsi del 2° posto, sconfitti per 2 volte dall’Orsatti e dal Bar Anna Styla nella passata edizione del Settembre Opes.

Primo tempo equilibrato in cui il TaxiExpress, sponsorizzato quest’anno Clandestino, è bravo e pronto a replicare prima con Sisti e poi con Mantovani ai vantaggi dei rivali firmati da Fabbri, prima, e da Contestabile, poi. A fine primo tempo l’episodio che forse indirizza psicologicamente l’andamento della gara: Contestabile recupera palla sulla sinistra, serve Fabbri che scarta di suola il portiere e, defilato, opera un tiro cross che Sardi respinge, ma sulle gambe di Bersanetti, generando uno sfortunato autogol, primo tempo che si chiude sul 3-2 Orsatti.

Nella ripresa l’equilibrio iniziale è rotto all’8′ dalla sovrapposizione ancora di Contestabile che, prontamente premiato da Fabbri, trafigge Rambaldi con la sua solita “punternata”. Da qui inizia un monologo nel possesso palla dell’Orsatti che si muove a memoria e trova sempre l’uomo libero, facendo girare a vuoto gli avversari. Le reti in sequenza di: Corticelli su assist di E. Squarzoni, del portiere N. Squarzoni su schema da calcio d’angolo e di E. Squarzoni con l’uomo in più per l’espulsione di Rambaldi, sono la logica conseguenza, da segnalare anche i 2 legni colpito da Fabbri e Corticelli.

Il secondo tempo finisce 4-0 e sancisce il 7-2 finale per i ragazzi di mister Melloni. Al Clandestino non resta che tuffarsi nel campionato per cercare di prendersi la rivincita e colmare il gap con gli eterni rivali. The Lab si piazza al 3° posto, battuto lo Styla. Primo tempo equilibratissimo chiuso sul 3-2 da The Lab grazie alla rete allo scadere di frazione di Nigrisoli. In precedenza a segno sempre Nigrisoli e Fedozzi per The Lab e De Marchi e Gargallo per lo Styla. Nella ripresa The Lab allunga con la doppietta di Virgili in apertura e le reti di Ricci, tripletta per lui, per lo Styla segna solo De Marchi e finisce 8-3.

Il tabellone B va agli Emigratis, sconfitto 8-5 l’Autotrasporti Rachita. Buon inizio gara degli Emigratis che con D’Angelo, Tecame e Del Canto si portano sul 2-0 e sul 3-1. Il Rachita ci mette un pò ad assestarsi, ma con le reti di Ferrari, Occhi, doppietta, e Danu sopravanza i rivali andando al riposo sul 4-3. Nella ripresa Spedicato e ancora Dal Canto firmano il 5-4 Emigratis, prima che ancora Ferrari timbri il 5-5. Danu colpisce un clamoroso palo ed è il segnale che la gara prenderà la strada degli Emigratis che con la doppietta di Tecame, tripletta in tutto per lui, e la rete di Spedicato chiudono i giochi sull’8-5. E’ il Bierfilz a chiudere al 3° posto, sconfitta una rimaneggiata Osteria i Bassotti con un netto 6-2. Gara decisa nel primo tempo, terminato 4-0 grazie alle doppiette di Romano e Coledan; nella ripresa segna ancora due volte Romano, mentre è Marco Perinelli a segnare la doppietta per l’Osteria i Bassotti.

Il tabellone C se lo aggiudica il Brakeless che supera in rimonta l’Sdb. Le segnature di Bottoni e Polletta, infatti, portano l’Sdb sul 2-0. Rispondono Zaccarelli e Russo che in 1 minuto, attorno al 15′ fanno 2-2. Fantuzzi riporta avanti l’Sdb, ma Argentesi con una spizzata di testa riequilibra la gara a fine primo tempo, 3-3. Nella ripresa ancora Polletta porta avanti l’Sdb, 4-3, ma il Brakeless questa volta non solo pareggia con Fiore, ma realizza anche il gol della vittoria sempre con il suo uomo più rappresentativo, capitan Russo, finisce 5-4. Il Bar Asso di Cuori si piazza al 3° posto: ancora una volta (come in semifinale contro il Brakeless) fatali al J. Nicholas i calci di rigore.

Primo tempo che si chiude sull’1-1, poi ad inizio ripresa break del J. Nicholas che segna 3 gol in 7 minuti con Zamboni e la doppietta di Armanino. Il Bar Asso di Cuori è alle corde, ma non crolla, prima Casazza accorcia e poi Magagna e Ferraresi agganciano i rivali. Il Bar Asso di Cuori passa addirittura in vantaggio con Gruppioni, ma allo scadere, su azione di punizione ribattuta, è Venturoli a regalare il pari al J. Nicholas, 5-5. Si va ai calci di rigore e i primi 3 tiri vengono realizzati da entrambe le formazioni, poi nel Bar Asso di Cuori dopo l’errore di Fiorini, Gruppioni sigla il 5° rigore; nel J. Nicholas, invece, Zamboni coglie il palo e Pengue si fa respingere la conclusione da Gruppioni e il Bar Asso di Cuori vince 9-8.

Nel tabellone D secondo successo consecutivo per il Foggy Mug che, con un secondo tempo esemplare, supera il Panchester United B, 5-2. Dopo le reti nel primo tempo di Vincenzi e Bellino per il Foggy, controbattute da quelle di Soffritti e Bruschi per il Panchester B, infatti, nella seconda frazione il Foggy allunga con Civolani e la doppietta ancora di Vincenzi, mentre la porta di Soldati resta inviolata, 5-2 il finale. Senza storia la sfida tra Panchester United A e Veneteam: 5-1 a fine primo tempo e 7-2 finale per il Panchester A in cui segna una tripletta Bonora, una doppietta Sheikh Oyaye, oltre alle reti di Morandi e Gumina; doppietta di Manuel Corazzari per il Veneteam.

Ha preso il via anche la Superlega 2017/18 con il match tra Siever e Trattoria al Curvone. Vince la Trattoria al Curvone che, già rodata dopo il 4° posto nel torneo di Settembre, a differenza della Siever, all’esordio stagionale, si impone con il punteggio di 6-5. Primo tempo che si chiude sul 3-1 per il Curvone grazie alle reti di Pavani, Garutti e Serboni. Nella ripresa il Curvone si porta sul 6-2 con Curzola, ancora Pavani, e Baldetti, ma commette l’errore di rilassarsi e rischia di gettare tutto alle ortiche. La rimonta della Siever è solo sfiorata, si ferma sul 5-6 con la tripletta di uno scatenato Ranieri e la doppietta di Tonelli. La favoritissima Euro Pizza 2 non va oltre al 3-3 con la Pizzeria il Ciclone.

Anzi, se la vede davvero brutta perchè, dopo un primo tempo chiuso sotto 0-1 per la rete di Catozzi, subisce anche l’uno-due nei primi 3′ della ripresa per mano di Sabir, Ciclone avanti 3-0. L’Euro Pizza 2, però ci mette tutto l’orgoglio di cui dispone (ricordiamo che Melloni e compagni sono reduci dal 2° posto nel Settembre Opes Superlega) e, prima Pavan e Ranzani accorciano le distanze, poi è Miculi a segnare la rete del 3-3 a 5′ dallo scadere. Bella partita e pareggio giusto. Il San Pio X supera di misura, 7-6, le Rotule Rutilanti: gara in costante equilibrio e squadre trascinate dai loro giocatori più rappresentativi, Licciardello, autore di 5 reti per il San Pio, e Cavicchi a referto con un poker per le Rotule. Di Scabbia e Tuffanelli le altre 2 segnature del San Pio e di Picci e clamoroso autogol di Bizzarri per le Rotule. Senza storia la sfida che manda in archivio la 1° giornata, il Cafè Noir fa un sol boccone del Santa Fe, 15-2 il finale con un Piva famelico che ne fa addirittura 11, tripletta di Stefani e gol di Polletta; di Artioli e Leprini i gol del Santa Fe, primo tempo chiusosi sull’8-1.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi