ven 20 Ott 2017 - 264 visite
Stampa

Fabbri (Ln): “Autonomia, il primo risultato sono tagli da 230 milioni”

L'amaro commento del capogruppo della Lega Nord in Regione alla prossima legge di bilancio

“Ecco il primo grande risultato dell’autonomia firmata da Bonaccini a Roma”. Alan Fabbri, capogruppo della Lega Nord in Regione, commenta amaramente il taglio di 230 milioni di fondi per l’Emilia Romagna previsto nella prossima legge di bilancio.

“Saremmo al paradosso – dichiara il consigliere – se prendessimo sul serio il teatrino che Bonaccini è andato a inscenare con tanto di foto sorridente e due righe firmate: un presidente che sbandiera un risultato raggiunto nel percorso di maggiore autonomia, mentre il governo gli prepara una stangata che naturalmente rischia di ripercuotersi sui cittadini. In realtà, non ci stupiamo più di tanto: è l’ennesima conferma che Bonaccini, seguendo la linea maldestra del Pd, prova a rincorrere la Lega su un tema che altrove, vedi Veneto e Lombardia, viene affrontato seriamente, chiamando la gente al voto. Il Pd ha goffamente tentato uno scatto in avanti per togliere peso ai referendum di domenica, senza nemmeno un minimo di concretezza, perché non fa riferimento al vero contenuto di una maggiore autonomia, ovvero le competenze previste dagli articoli della Costituzione che vanno dal 116 al 119. Uno scatto in avanti  – chiude Fabbri – di cui Bonaccini e soci si sono incredibilmente vantati. La realtà è un’altra e rischia di presentarci un conto salatissimo a breve. L’autonomia sono soldi in più da gestire virtuosamente, non tagli. La gente questo lo capisce, anche se si tenta di confonderla con dichiarazioni roboanti e foto sorridenti”.

Stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi