Mer 22 Mar 2017 - 272 visite
Stampa

Auuguri poetici ad Alda Merini

 

Il 21 marzo è la Giornata Mondiale della Poesia e secondo gli esperti, anche quest’anno, come due anni fa, è il secondo giorno di primavera.

Ma sarebbe anche l’86° compleanno di Alda Merini, una delle migliori poetesse del ‘secol breve’ e di quello ad esso ‘successivo’, il nostro, splendida personalità sopra le righe, fuori dalle righe, nell’àmbito di una delle Arti più nobili e, ad un tempo, tra le più disertate e, tantomeno, comprese.

Perché, forse – come diceva il Nostro Bassani – il Poeta dice sempre la Verità – una regola cui Alda non si è mai sottratta.

Ma Lei è stata, è, una poetessa fuori dal tempo, al di là di ogni tempo….

Ci ha lasciato, orfani di sapere, sensibilità ed amore, il I novembre 2009.

Per questo a seguire, si propone una sua bella poesia, dedicata A tutte le donne – Lei teneva molto ad Esse ed alla loro condizione, non sempre felice, come non felice fu la sua, in questa vita.

Un modo, dunque, per non dimenticare di ricordarla, oltre la morte, oltre la vita…

A tutte le donne

Fragile, opulenta donna, matrice del paradiso
sei un granello di colpa
anche agli occhi di Dio
malgrado le tue sante guerre
per l’emancipazione.
Spaccarono la tua bellezza
e rimane uno scheletro d’amore
che però grida ancora vendetta
e soltanto tu riesci
ancora a piangere,
poi ti volgi e vedi ancora i tuoi figli,
poi ti volti e non sai ancora dire
e taci meravigliata
e allora diventi grande come la terra
e innalzi il tuo canto d’amore.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi