Mer 21 Set 2016 - 3069 visite
Stampa

Oppositori fascisti e spacciatori meglio che ultras, scivoloni del Pd

Spath (FdI): “Frasi postate su facebook da Maisto e Baraldi sono vergognose e gravissime”

sani3Per il vicesindaco chi fa opposizione è fascista. Per la consigliera meglio spacciatori che ultras. È la sintesi di due frasi postate su facebook da Massimo Maisto e Ilaria Baraldi del Pd di Ferarra. La sintesi è fatta da Paolo Spath, consigliere di Fratelli d’Italia, che bolla quelle affermazioni come “vergognose e gravissime”.

A cosa si riferisce Spath? Le frasi ‘incriminate’ sono due. La prima, pubblicata dal vicesindaco, riguarda la discussione di lunedì in consiglio comunale: “pochi fascisti e tanti cittadini democratici e solidali in consiglio comunale. Grazie. Questa è la#myferrara che ci piace. È davvero emozionante”.

La seconda, pubblicata dalla Baraldi, si riferisce al contorno della partita di martedì sera al ‘Mazza’ tra Spal e Verona: “dite quello che vi pare. A me impressiona e spaventa molto di più un gruppo di ultras urlanti e la polizia in tenuta antisommossa che 4 spaccini in bicicletta”.

La lettura che ne dà Spath ipotizza che secondo Maisto “tutti coloro che erano in opposizione, che legittimamente chiedevano le dimissioni dell’assessore per non aver svolto il proprio lavoro sono automaticamente fascisti. Tutti, nessuno escluso. Da una parte i buoni, dall’altra i cattivi. Con accuse di fascismo!”.

“Dove erano vicesindaco i fasci littori – chiede il consigliere di FdI -, dove erano le squadre di violenti o la limitazione della libertà di parola o di espressione? Per questa sinistra è fascista chi è libero? È fascista chi ha un’opinione diversa? È fascista chi osa porre nella sede istituzionale domande e mozioni legittime, validate dagli uffici e votate? Un bruttissimo scivolone, che riporta indietro direttamente agli anni di piombo, all’etichettare l’avversario come un nemico, e ad un livello politico di confronto sotto le scarpe! Se fosse stato un “normale” cittadino avrei chiuso un occhio, ma dato che è il vicesindaco, che rappresenta tutta la città di Ferrara, queste affermazioni meritano delle giustificazioni e delle responsabilità… e Facebook, caro Maisto, non basta”.

Viene quindi il turno della “consigliera di spicco del Pd” che “ammette di preferire gli spacciatori che gli ultras in zona Gad”: “Non aggiungo altro a queste gravissime affermazioni, che sono una vera e propria coltellata contro i residenti, i cittadini, contro le politiche e le azioni di sicurezza della Questura e del Comune stesso. Non ci sono davvero parole!”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi