Mer 3 Ago 2016 - 1833 visite
Stampa

Si alza il sipario sulle nuove maglie della Spal

Presentati anche i giovani acquisti per la Serie B Meret, Cerri, Ghiglione e Pontisso

13876231_873400806097353_8292744902441271536_ndi Andrea Mainardi

Giornata all’insegna del biancoazzurro per l’ambiente spallino, i primi impegni ufficiali si avvicinano e ieri sono stati presentati il nuovo sponsor Magnadyne e le casacche che indosseranno Giani e compagni nella prossima serie B. La prima maglia a classiche strisce biancoazzurre è stata indossata da Erose Schiavon, i due portieri Meret e Branduani avranno rispettivamente la casacca rossa e gialla entrambe con una striscia azzurra laterale. Seconda, terza e quarta maglia sono state indossate da Pontisso, Ghiglione e Cerri, le tonalità scelte sono grigio, nero e verde tutte con una banda azzurra verticale (eccetto la nera dove la banda è diagonale).

Un emozionato Walter Mattioli, accolto dagli scroscianti applausi dei tifosi presenti, introduce così questa ennesima tappa di avvicinamento all’inizio della stagione: “oggi presentiamo tante belle cose tra cui uno sponsor fondamentale che ci consentirà di passare un lungo periodo ad alti livelli. Mi assumo la responsabilità dei colori delle maglie ma sono sicuro che verranno apprezzate, inoltre presentiamo anche quattro importantissimi giocatori”. Il presidente fa poi un punto della situazione sui prossimi impegni: “invito i tifosi a munirsi del biglietto per la partita di Forlì via internet, visto che con i botteghini saremo aperti solo là il giorno della gara. Il 10 agosto a Imola ci aspetta un’amichevole contro il Carpi mentre il 19 ancora a Forlì stiamo organizzando una partita contro la nazionale dell’Iran. Domani invece mentre la squadra sarà a giocare a Perugia, io ed il direttore Vagnati saremo a Cesena per la presentazione dei calendari. Ci aspetta una stagione impegnativa ma con voi tifosi al nostro fianco non avremo paura di nessuno”.

Parola poi ad Enrico Ligabue, direttore commerciale del marchio Magnadyne: “ringrazio tutti per l’accoglienza, il nostro è un marchio italianissimo presente sul mercato dagli anni venti fino agli anni novanta. Dopodichè il mercato estero ha costretto alla chiusura l’azienda ma dal 2014 abbiamo deciso di investire nuovamente. Il calcio ci è sembrato il veicolo migliore per farlo, siamo già sponsor dell’Udinese e abbiamo deciso di associarci ad un’ altra realtà storica come la SPAL. Ci piace lavorare con i giovani quindi organizzeremo un torneo dedicato alle giovanili biancoazzurre, sperando di portare anche la prima squadra verso grandi traguardi”.

Si è poi passati alle presentazioni dei singoli giocatori con Meret, Pontisso e Ghiglione che si sono detti felici di essere approdati nella nuova realtà e pronti a migliorare. Tutti e tre hanno partecipato agli europei under 19 arrivando fino alla finale, questa esperienza è stata descritta in modo univoco come una della più belle della loro vita. Poi è arrivato il momento del bomber Alberto Cerri, proveniente in prestito dalla Juventus con la quale ha terminato proprio negli scorsi giorni la tourneè in Australia. “Sarà una stagione importantissima per me – racconta l’attaccante – con la Juve è stato bello confrontarsi con tanti campioni e sento di aver fatto la scelta giusta venendo qui. Sia Max Allegri che Aldo Docetti mi hanno parlato bene di questa realtà, è una piazza storica nella quale sono venuto in quanto è quella che mi ha voluto maggiormente”.

La chiusura della presentazione è dedicata al ds Davide Vagnati che traccia le nuove linee del mercato biancoazzurro: “intanto ringrazio tutti per gli oltre 700 abbonamenti fatti ieri, è bello sentire tanta passione. Ricordiamoci che questi sono tutti ragazzi giovani che avranno pressione addosso, tutto l’ambiente dovrà essere bravo ed equilibrato nei giudizi verso di loro anche quando sbaglieranno. Visto il mercato che abbiamo fatto mi scappa da ridere quando sento che con Misuraca non abbiamo trovato l’accordo economico, la verità è che abbiamo fatto altre scelte nonostante il giocatore si sia comportato benissimo in ritiro. Cerchiamo un giovane con le giuste caratteristiche da inserire, vogliamo essere convinti fino in fondo. Per quanto riguarda Dellafiore, è un giocatore che ci piace ma per ora il Latina non lo considera cedibile. Posocco andrà in prestito al Sant’arcangelo mentre Grassi rimane sul mercato nonostante lo spogliatoio, viste le indubbie qualità, abbia deciso di assegnarli la maglia numero dieci”.

Sono stati infine comunicati i numeri di maglia che avranno i giocatori: Meret 1, Gasparetto 2, Silvestri 3, Arini 4, Giani 5, Cremonesi 6, Antenucci 7, Spighi 8, Cerri 9, Grassi 10, Finotto 11, Marchegiani 12, Beghetto 13, Bonifazi 14, Zigoni 17, Schiavon 18, Mora 19, Castagnetti 20, Pontisso 21, Branduani 22, Ghiglione 27, Equizi 28, Lazzari 29.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi