Ven 20 Mag 2016 - 614 visite
Stampa

Corteo e Giuramento, il Palio porta in scena l’Ariosto

Tutto pronto per la sfilata in corso Ercole I d'Este e per le rappresentazioni in piazza Municipale. Aggiornamenti sulle monte 2016

giuramento 4Nella serata di domani, sabato 21 maggio, la Corte Ducale e le Contrade del Palio porteranno la magia e il fascino del Rinascimento nella Ferrara di oggi. E’ infatti in programma il Corteo Storico lungo corso Ercole I d’Este e il Giuramento, che quest’anno si terrà in piazza Municipale e sarà dedicato all’Ariosto.

Si inizia con il “Magnifico Corteo”. Dalle 21, partendo dalla Porta degli Angeli, un maestoso corteo, formato da oltre 1500 figuranti (che indosseranno fedeli riproduzioni di abiti della seconda metà del Quattrocento), percorrerà Corso Ercole I d’Este, transitando nel Castello Estense, passando per il Giardino delle Duchesse e confluendo infine in piazza Municipale che costituirà lo spazio scenico delle rappresentazioni spettacolari e delle coreografie curate dalla Corte Ducale e dalle otto Contrade.

Alle 21:30, quindi, il pubblico verrà affascinato da tutta la magia rinascimentale con “Tra Terra e Luna, gli sguardi di Ariosto: Storie, miti e personaggi nella Ferrara del Furioso”.

In questa edizione speciale del Palio, dedicata all’Opera Magna di Ludovico Ariosto, la Corte, i Rioni e i Borghi della città estense porteranno in scena 9 canti de “L’Orlando Furioso” che trasporteranno gli astanti nell’incantato mondo creato dall’Ariosto per i Signori di Casa d’Este.

SANTO SPIRITO giuramentoDurante la serata  una  giuria formata da esperti in materie storiche, letterarie e artistiche assegnerà i premi intitolati alla memoria di “Nino Franco Visentini”- uno dei più attivi rifondatori nel 1968 del Palio di Ferrara nell’edizione che si corre tutt’oggi – e “Nives Casati” – costumista e regista dell’edizione del 1933 delle corse al Palio – assegnati rispettivamente al miglior corteo storico, lungo Corso Ercole I d’Este, e alla migliore esibizione rappresentata in piazza Municipale.

Intanto, per quanto riguarda i fantini e i cavalli che correranno in piazza Ariostea il 29 maggio, anche la Contrada di San Luca ha ufficializzato i propri campioni. All’appello, infatti, mancava solo la decisione del borgo rossoverde, che ha optato per l’ingaggio di Alberto Ricceri detto “Salasso”, con i cavalli Quintana Ro e Quattro Mori.

A questo punto il quadro delle monte 2016 al Palio di Ferrara può dirsi praticamente definito:

San Benedetto – Andrea Coghe, cavallo Crono da Clodia

San Giacomo – Massimo Columbu detto “VelenoII”, cavallo Pasteur e Bonantonio da Clodia

San Giorgio – Simone Mereu

San Giovanni – Alessio Migheli detto “Girolamo”, cavallo Bomario da Clodia

San Luca – Alberto Ricceri detto “Salasso”, cavallo Quintana Ro e Quatttro Mori

Santa Maria in Vado – Valter Pusceddu detto “Bighino”, cavallo Quella Rosa e Robolt

San Paolo – Francesco Caria detto “Tremendo”, cavallo Rijahid

Santo Spirito – Enrico Bruschelli detto “Bellocchio”, cavallo Nottifrimmesmai e Spartaco da Clodia

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi