Gio 4 Feb 2016 - 58 visite
Stampa

Ferraresi e Dell’Orco (M5S): “Emendamenti per sospensione mutui su case inagibili”

I due deputati puntano anche alla proroga del finanziamento per il pagamento delle imposte

terremoto casa crollataI deputati del M5S Vittorio Ferraresi e Michele Dell’Orco hanno presentato emendamenti per la sospensione dei mutui sulle case inagibili a causa del terremoto del 2012.

“C’è un giusto interesse nei confronti delle politiche che a Roma si stanno portando aventi sull’argomento della ricostruzione post terremoto – dice il deputato Ferraresi del M5S – Anche se solo una parte della provincia di Modena ne è stata interessata, e se tanti tendono a dimenticarsene, resta pur sempre la maggiore emergenza che si sia mai registrata a memoria d’uomo. Migliaia di persone sono ancora fuori casa. I progetti presentati dai privati e dalle attività economiche ai comuni, attraverso il modello unico digitale Mude, riguardanti edifici con danni certificati con le schede Aedes, per esempio, in E sono in numero: per le leggere 836 e per le pesanti 3986; i cantieri completati sono rispettivamente 369 per le leggere e 527 per le pesanti; balza agli occhi di chiunque l’enorme lavoro che ancora occorre fare, sia per approvare i progetti, concedere i contributi, che per riparare e ricostruire gli edifici più lesionati”.

“Per questo abbiamo sempre chiesto che sugli edifici inagibili non si chiedesse di pagare le rate dei mutui. Lo abbiamo fatto, con un emendamento, anche alla legge di Stabilità 2016, bocciato, lo stiamo facendo al decreto Milleproroghe. Questo emendamento, che rinnova la sospensiva per tutto il 2016, è stato depositato e finalmente sottoscritto anche da altri deputati (Pd-Sel)”.

“Inoltre abbiamo depositato un emendamento per la proroga del finanziamento per il pagamento delle imposte alle imprese dell’area sisma, entrambi si discuteranno a breve in Commissione”.

“Non siamo tra quelli che vantano risultati se non quando questi sono scritti nero su bianco in un provvedimento legislativo certo ed approvato (come invece abbiamo visto fare tante volte dal buon Vaccari, senatore Pd, a proposito del deposito di gas a Rivara, faccenda tutt’altro che chiusa), aspettiamo la fine della discussione e l’approvazione del Milleproroghe”.

“Il percorso per tornare alla normalità, quella che attorno a noi pare scontata, ma che per noi non lo è, è ancora lungo, occorreranno anni. Il M5S farà di tutto per stare al fianco dei terremotati, come abbiamo sempre fatto, e vogliamo dire, anche in questa occasione, all’assessore Palma Costi: sui Map state sbagliando. I Map non dovevate metterli in piedi, lo disse Errani, ma lo avete fatto, ora assumetevene le responsabilità. Cominciando da tutti i disagi che state facendo subire a quelle famiglie, come i costi esorbitanti delle bollette elettriche, dovete assolutamente impedire il distacco dell’energia. Lasciare al freddo d’inverno i terremotati non è solo brutta politica, è disumano”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi