Dom 13 Apr 2014 - 866 visite
Stampa

Ferrara riscopre l’eterna lotta di San Giorgio

Presentato l'evento artistico itinerante di Stileitalico che riporta in auge lo scontro tra il santo e il drago

 

di Anja Rossi

È iniziato stamane il via alla mostra “San Giorgio, il drago e la principessa. L’eterna lotta tra mito e fantasia”, organizzato dall’associazione Stileitalico presso il palazzo Turchi di Bagno, di fronte al palazzo dei Diamanti. Un evento che, a detta degli stessi organizzatori Alberto Squarcia e Vincenzo Biavati, risulta secondario ma che diventerà primario dopo il 23 aprile, quando questa mostra di statue a piccolo formato diventerà itinerante e verrà offerta a 170 comuni italiani che hanno come patrono San Giorgio o lo ricordino nel nome della città, “il tutto a spese zero per i comuni aderenti, a parte il rimborso spese” ha sottolineato Squarcia che ha poi ribadito “questa è una mostra assolutamente no profit, anzi, è yes spending, visto che i soldi li abbiamo messi di tasca nostra perché finanziamenti per la cultura sembra non ce ne siano più”.

La mostra di statue a piccolo formato, che si compone dei lavori di 45 artisti provenienti da tutta Italia e anche dalla Serbia, Germania e Svizzera, è solo la prima tappa della serie di iniziative proposte da Stileitalico e inaugurate oggi: si prosegue infatti oggi pomeriggio all’inaugurazione della mostra di statue a grande formato, già visibili in posti noti del centro cittadino, e all’apertura del simposio di statue lignee, nella suggestiva cornice offerta dal Giardino della Duchesse.

Se la mostra di statue a piccolo formato ha come punto fisso il palazzo dell’Università di fronte a palazzo Diamanti, la mostra di statue a grande formato si compone in uno spazio più vasto e visitabile semplicemente passeggiando per la città. Si possono infatti trovare statue che rievocano le vicende di San Giorgio davanti al cinema Boldini, dentro al palazzo Ex-Borsa, ai giardini 20-29 maggio, davanti al Duomo, in piazza Castello e in molti altri scorci del centro, fino ad arrivare al punto di arrivo della mostra, rappresentato dalla basilica di San Giorgio, dove nel chiostro sono presenti alcune statue.

Nel pomeriggio è stata invece presentata nella Sala dell’Arengo – che non a caso ospita un affresco dedicato a San Giorgio – la mostra di scultura a grande formato, in cui i cavalieri dell’Accademia di San Giorgio hanno portato i propri saluti al rione di San Paolo e alle contrade presenti all’incontro. Erano inoltre presenti il vice sindaco e assessore alla cultura Massimo Maisto e la presidente della Provincia Marcella Zappaterra, che hanno dato il proprio patrocinio all’iniziativa. “Ringrazio gli artisti che partecipano a questa manifestazione – ha dichiarato Maisto -, sperando che la città sia altrettanto disponibile nei vostri confronti. Il progetto di Stileitalico valorizza anche posti meno conosciuti della città e aiuta anche noi ferraresi a non considerare centro storico solo la ‘vasca’ di piazza Trento Trieste”.

Sia oggi pomeriggio che domani mattina, sarà inoltre possibile partecipare alle visite con guida promosse dall’associazione Stileitalico, che ripercorreranno tutte le sculture in due diversi circuiti: uno che riguarda le sculture del centro e un altro più ampio che invece percorre un itinerario che va dalle statue davanti al Duomo fino a quelle della basilica di San Giorgio fuori le mura. Per domani, le visite guidate sono previste alle ore 10;30.

È comunque possibile visitare sia la mostra a piccolo formato che quella di statue a grande formato fino al 23 aprile (mentre le statue situate nel chiostro della Basilica di San Giorgio, in occasione della festa del patrono, rimarranno esposte fino al 28 aprile).

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi