Mar 9 Ott 2012 - 87 visite
Stampa

Tennistavolo Ferrara in debito di vittorie

Solo un successo in cinque partite disputate

Non è stata una partenza felice, quella del Tennistavolo Ferrara nei campionati a squadre 2012/2013. Cinque partite e una sola vittoria: quella giunta grazie alla formazione “A” di D2 (5-2 alla Zinella San Lazzaro). Che l’unico sorriso sia arrivato da qui – ovvero da una squadra decisamente da corsa per la sua categoria – non è probabilmente frutto del caso. Per il resto, infatti, la sensazione è che nelle sconfitte abbia influito, almeno in parte, il ritardo di preparazione rispetto alla concorrenza, ritardo inevitabile visto che la palestra Einaudi, dopo il terremoto, è tornata a disposizione del club solo a metà settembre, quando gli allenamenti avrebbero dovuto già essere nel pieno del loro svolgimento.

Che la ragione sia questa o meno, è chiaro che gioco e condizione dovranno presto crescere. In serie C1 ha fatto notizia soprattutto l’inatteso scivolone della squadra “A”, una delle favorite per la promozione, battuta in casa per 5-4 da un ottimo Montemarciano (Azzalini, Pannelli e Barchiesi) nonostante l’attesissimo debutto di Eduard Zakaryan, il forte armeno ingaggiato dal club estense  nella doppia veste di allenatore e giocatore. Paradossalmente la sorpresa è arrivata soprattutto da lui, perché mentre Curarati siglava due bei punti (su Barchiesi e Pannelli) sfiorando il terzo, Zakaryan cedeva al terza categoria Azzalini in un match rivelatosi alla fine decisivo. I due successivi punti conquistati facilmente dall’armeno consentivano al Tennistavolo Ferrara di giungere al 4-4, ma qui era poi Sani (nessun punto all’attivo, come Gallerani) ad arrendersi al giovane Barchiesi. Ci sarà modo, comunque, per rifarsi in quanto la squadra estense sembra obiettivamente di ottimo spessore per la categoria.

Ancora più netta la battuta d’arresto della squadra “B” di C1, che ha ceduto per 5-2 sul campo della Primavera Buttapietra “B” (Filippi, Cucuzza, Ciacciarelli) in un match che potrebbe avere un peso molto importante in chiave salvezza. Un punto a testa per Antonucci e per Mugellini (Caravita non ne ha messi a segno), ma, nel complesso, la prova della squadra è stata caratterizzata dagli errori e dalla discontinuità contro avversari in ottima giornata e chiaramente più allenati, che sarebbe stato meglio affrontare più avanti.

Scendendo in serie D1, il Tennistavolo Ferrara ha perso a Imola con il Santa Caterina “C” per 5-4 dopo una maratona in cui il grande protagonista, purtroppo insufficiente per arrivare al successo, è stato Andrea Testoni, autore di tre punti. Una vittoria anche per Silvia Traversi.

In serie D2, detto della squadra “A” che ha vinto una bella gara (degna di altri palcoscenici) contro la Zinella Metalparma (5-2 con tripletta di Romagnoli e due punti di Andreoli, entrambi fuori categoria a questi livelli), la formazione “B” ha invece perso in casa con la Villa d’oro Modena per 5-3. Di Sfrisi (2) e Bernardi (1) i punti estensi.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi