Dom 29 Apr 2012 - 1488 visite
Stampa

Mamma Aldro ad Amnesty

Ospite insieme all’avvocato ferrarese Fabio Anselmo

Patrizia Moretti, la madre di Federico Aldrovandi, era tra gli ospiti più attesi della XXVII Assemblea generale di Amnesty International Italia. Fondata nel 1975, la Sezione Italiana di Amnesty International conta 63.000 iscritti e circa 200 gruppi locali. La Sede nazionale è a Roma. Oltre a seguire, con missioni, denunce e rapporti, le crisi dei diritti umani in corso nell’Africa del Nord e in Medio Oriente, l’associazione è attualmente impegnata in numerose campagne, tra cui due campagne internazionali, “Io pretendo dignità”, per porre fine alle violazioni dei diritti umani causate dalla povertà, e “Per un’Europa senza discriminazione” e la campagna nazionale “Operazione trasparenza: polizia e diritti umani in Italia”.

La tre giorni dell’associazione umanitaria è stata aperta ieri, presso il Finis Africae di Senigallia, dalla relazione della presidente Christine Weise, a nome del Comitato direttivo dell’associazione, che rimane in carica fino al 2013.

Tra gli ospiti italiani e internazionali che sono intervenuti dopo di lei, ha parlato anche Patrizia Moretti, presente assieme a Ilaria Cucchi (sorella di Stefano Cucchi), Domenica Ferulli (figlia di Michele Ferulli), Lucia Uva (sorella di Giuseppe Uva).

Con loro Fabio Anselmo, l’avvocato ferrarese che difende tutte e quattro le famiglie nei rispettivi processi (quello Aldrovandi solo fino al primo grado, dal momento che successivamente è stata ritirata la costituzione di parte civile), affiancandole nella loro richiesta di verità e giustizia.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi