ven 20 Ott 2017 - 1081 visite
Stampa

Ius soli: il Pd spinge per l’approvazione, l’opposizione protesta

Sit-in sullo scalone prima della discussione in consiglio sulla riforma della cittadinanza

La seduta del consiglio comunale dedicata allo ius soli è già destinata a far discutere. Il Pd presenterà un ordine del giorno per sollecitare il parlamento ad approvare al più presto la legge sulla riforma della cittadinanza; per contro l’opposizione al gran completo (escluso il M5S) ha già preparato un sit-in di protesta sullo scalone del municipio per dire “No allo ius soli, occupiamoci dei problemi dei ferraresi”.

Il consiglio, convocato lunedì 23 ottobre alle 15.15, si preannuncia caldo, caldissimo. Prima di entrare in aula (indicativamente dalle 14.15 alle 15.15), i consiglieri comunali di Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega Nord e Gol si riuniranno per l’iniziativa pubblica sotto lo scalone per esprimere la propria contrarietà sulla proposta di legge e di conseguenza sull’ordine del giorno firmato dal Pd (Cristofori, Vitellio, Maresca, Vitelletti, Bertolasi, Baraldi, Soriani, Vignolo, Facchini, Tosi, Bianchini, Guzzinati e Turri) insieme a Fiorentini (Si) e Marescotti (Psi-Gruppo misto).

Il documento – ribadendo “l’importanza e l’urgenza di approvare entro la fine della corrente legislatura una legge sullo ius soli temperato e sullo ius culturae completando la discussione in senato del disegno di legge n. 2092 già approvato nell’ottobre 2015 alla Camera” – chiede ai parlamenti ferraresi di “attivarsi affinché la riforma della cittadinanza venga approvata quanto prima” e invita il sindaco e presidente del consiglio comunale a “trasmettere l’odg al presidente dei consiglio dei ministri e al presidente del senato”.

La seduta si aprirà con l’entrata in consiglio di Lorenzo Marcucci (M5S) che subentrerà a Sergio Simeone, dimessosi per contrasti con l’attuale linea politica di destra del gruppo. La surrogazione pentastellata avverrà dopo la trattazione di quattro question time (interrogazioni a risposta immediata) dedicati, in ordine di programmazione, ai lavori eseguiti allo stadio (presentato da Bova, risponderà Modonesi); all’attivazione di corsi e seminari di lingua araba e urdu da parte dell’istituto comprensivo Cosmè Tura (a firma Fornasini, risponderà Corazzari); alla situazione dei lavoratori della coop “Il Germoglio” (richiesto da Talmelli, risponderà Ferri) e al ripristino dell’ascensore presso la sede dell’istituzione scuola (firmataria Peruffo, risponderà ancora Ferri).

In programma anche l’approvazione della convenzione tra la Provincia di Ferrara, i Comuni, il Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara, l’Ente di Gestione per i Parchi e le Biodiversità Delta del Po e l’Agenzia Interregionale per il Fiume Po – Aipo per il coordinamento di azioni integrative al piano regionale di controllo della nutria (assessora Caterina Ferri); adozione di variante al 1° Piano Operativo Comunale e alla classificazione acustica, ai sensi degli artt. 20 e 34 della L.R. 20/2000 e s.m.i. (assessora Roberta Fusari) e regolamento per la determinazione dei canoni di locazione degli alloggi di Erp con 3 emendamenti di giunta comunale (assessora Chiara Sapigni). Ultimo punto all’ordine del giorno la promozione e rilancio dell’attività musicale incentivata da Bertolasi e Cristofori (Pd).

Come di consueto prevista la diretta audio video dell’intera seduta del consiglio comunale sulla pagina internet del servizio ConsiglioWeb all’indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=472.

Stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi