mer 18 Ott 2017 - 2400 visite
Stampa

Arrestato trafficante con 5 chili di hashish

E' un 34enne operaio incensurato della provincia di Modena. Il complice è fuggito

Un altro grosso trafficante di hashish è stato scoperto e arrestato dalla Squadra Mobile di Ferrara. Si tratta di un marocchino 34 anni trovato nella zona est della città, nel parcheggio del supermercato Cadoro, con 5 chili di hashish (oltre a 0,64 grammi di cocaina nascosti nel borsello).

Un ingente quantitativo di droga che avrebbe potuto fruttare sul mercato oltre 50mila euro di guadagno, ma che il blitz degli uomini della Questura ha sottratto così allo spaccio cittadino, dopo l’altro recente sequestro della stessa sostanza avvenuto lo scorso 4 ottobre, quando è stato arrestato un 35enne marocchino al quale sono stati trovati 12,5 chili di hashish nell’auto.

L’arrestato risulta essere residente a Piumazzo (Mo), dove lavora come operaio, in possesso di un permesso di soggiorno illimitato, senza alcun precedente con la legge. Nel tardo pomeriggio di ieri, attorno alle 19, si è portato a Ferrara con un’Audi A3 assieme a un passeggero, probabilmente un suo connazionale, per incontrarsi con un acquirente. A quel punto è scattato il blitz degli agenti, che ha permesso di arrestare il 34enne conducente dell’auto, mentre il passeggero si è dato alla fuga innescando un inseguimento fra i campi di via Caretti che purtroppo non ha dato esito positivo.

Il 34enne è stato quindi portato in carcere dove è a disposizione dell’autorità giudiziaria, mentre sono in corso indagini sia per assicurare il fuggitivo alla giustizia, sia per individuare eventuali collegamenti fra lo spacciatore fermato ieri e il precedente arresto del 4 ottobre. Una delle ipotesi è che quello sequestrato ieri pomeriggio fosse un carico sostitutivo dell’hashish sequestrato il 4 ottobre dalla Polizia di Stato. Una cosa certa è che il quantitativo di droga che sta arrivando a Ferrara comincia a essere consistente, tanto che la stessa Squadra Mobile di Ferrara nel 2017 sta ottenendo un vero e proprio record di sequestri di stupefacenti in rapporto agli anni precedenti.

Stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi