mar 10 Ott 2017 - 96 visite
Stampa

Ferrara e “Liberiamo l’Aria”, entrano in vigore le misure antismog

Blocco della circolazione per le autovetture più datate nell'area urbana del comune di Ferrara e Domeniche ecologiche

Con il finire dell’estate, complici i primi freddi, le piogge autunnali e l’inizio delle scuole, molta gente ha ricominciato ad utilizzare assiduamente la propria automobile. Ma con l’aumentare dei mezzi a motore in circolazione, inevitabilmente aumenta anche lo smog e l’inquinamento di ogni città. Per questo motivo il comune di Ferrara, come altre città dell’Emilia Romagna e d’Italia, anche quest’anno adotterà una serie di provvedimenti orientati al contenimento della quantità di polveri sottili presenti nell’aria, ribattezzando l’insieme di queste misure “Liberia l’Aria”.

Blocchi alla circolazione.

Sul sito del comune si legge che: “I provvedimenti sono contenuti in un’ordinanza del sindaco redatta sulla base sia del Nuovo Accordo di programma per il miglioramento della qualità dell’aria nel Bacino Padano, sia del Piano Aria Integrato Regionale (PAIR), con il quale la Regione Emilia Romagna ha indicato una serie di disposizioni per il risanamento della qualità dell’aria e l’attivazione di misure emergenziali in caso di picchi di inquinamento”.

Come di consueto, il primo provvedimento riguarda il blocco della circolazione in città per i veicoli maggiormente inquinanti, già iniziato il 1° ottobre e che si protrarrà almeno fino al 31 marzo 2018. Le limitazioni riguardano l’area del centro urbano di Ferrara (centro storico), con esclusione delle “strade corridoio” indicate nell’ordinanza scaricabile dal sito del comune, che sarà off limits dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30, per tutti i veicoli di seguito elencati:

A benzina pre- Euro ed Euro 1;

A diesel pre-Euro, Euro 1, Euro 2 ed Euro 3 (nelle giornate emergenziali anche euro 4);

I ciclomotori pre-Euro.

Tra i mezzi esclusi dalle limitazioni, oltre agli “autoveicoli con almeno tre persone a bordo se omologate a quattro o più posti oppure con almeno 2 persone a bordo se omologati a 2/3 posti”, figurano quelli a metano o gpl e quelli elettrici o ibridi con motore elettrico. Per tutte le altre deroghe concesse a veicoli utilizzati per particolari funzioni o possedute da particolari categorie, consultare il sito del comune d Ferrara.

A questa limitazione si aggiungono le “Domeniche ecologiche”, giornate in cui, seppur durante il weekend, valgono le medesime restrizioni appena descritte. La prima Domenica ecologica si è svolta lo scorso 8 ottobre, mentre le prossime si svolgeranno la prima di ogni mese (tranne che in gennaio), precisamente nelle seguenti date:

Domenica 5/11/2017;

Domenica 3/12/2017;

Domenica 14/01/2018;

Domenica 4/02/2018;

Domenica 5/03/2018.

Sono invece escluse dal provvidimento le seguenti giornate, perché festive:

Mercoledì 1/11/2017;

Venerdì 8/12/2017;

Lunedì 25/12/2017;

Martedì 26/12/2017;

Lunedì 1/01/2018.

Misure di emergenza.

Nel caso in cui il blocco alla circolazione non fosse sufficiente a mantenere il valore di PM10 al di sotto del limite giornaliero di 50µg/m3, allora ecco che scatterebbero le misure di emergenza:

Con sforamento del limite per 4 giorni consecutivi, nella fascia oraria dalle 8.30 alle 18.30 è previsto l’allargamento del divieto di circolazione ai veicoli diesel Euro 4;

Con ulteriore sforamento prolungato per oltre 10 giorni, sono previste misure aggiuntive inerenti i generatori di calore, che saranno comunicate con provvedimenti ad hoc.

Sanzioni.

Coloro che saranno sorpresi a circolare in violazione a quanto previsto dall’ordinanza, incorreranno nella sanzione amministrativa di 164 euro, che prevede anche la sospensione della patente da 15 a 30 giorni se la violazione è commessa nel biennio di applicazione.

Per ogni altra informazione visitare il sito del comune al seguente link.

Notizia Offerta da Ferraracase.it

Stampa