mar 12 Set 2017 - 1212 visite
Stampa

Questura e Municipale, nessuna tregua a chi non rispetta la legge

Il bilancio di una settimana di controlli a tutto campo in zona Gad e in centro storico

Questura e Polizia Municipale intendono andare oltre i piani ministeriali – la cosiddetta operazione “Periferie Sicure” – e insieme proseguiranno ancora per mesi con i controlli continui del territorio nelle zone più soggette a degrado e criminalità, con particolare attenzione alla zona Gad.

Controlli che la scorsa settimana, da lunedì 4 a venerdì 8 settembre, hanno portato a una serie di misure adottate nei confronti di esercizi pubblici e commerciali, oltre che a carico di singole persone. Il bilancio, dati alla mano, è stato illustrato dal dirigente della Polizia Amministrativa della Questura, Amedeo Pazzanese, e dalla comandante della Polizia Municipale di Ferrara, Laura Trentini.

I dati, per quanto riguarda l’operato della Polizia Amministrativa e della Divisione Anticrimine della Questura, parlano di 24 esercizi pubblici controllati e 210 persone identificate, “non solo nella zona Gad – specifica Pazzanese – ma anche nei luoghi della movida ferrarese, tra piazza Ariostea, via Carlo Mayr, via Piave e via San Romano”. Otto i fogli di via obbligatori emessi e tre gli avvisi orali, “anche nei confronti di soggetti provenienti da altre province”, mentre al titolare cinese di un bar di San Martino, l bar Rinascita di via Chiesa, è stata sospesa la licenza per 7 giorni per violazione dell’ordinanza sindacale che regola gli orari di accensione e spegnimento degli apparecchi per il gioco.

La Polizia Municipale, da canto suo, ha effettuato controlli a 25 esercizi pubblici e 13 esercizi commerciali in centro storico, 6 in piazza Ariostea e 35 in zona Gad, comminando sanzioni amministrative a due locali (in via Scandiana e via Calo Mayr) per mancato rispetto degli orari delle slot machine e a un altro esercizio in via Carlo Mayr per non aver rispettato l’ordinanza di riduzione dell’orario di apertura. “Nella zona Gad – riferisce il comandante Trentini – è stato rafforzato il presidio con 26 pattuglie in servizio. E qui sono stati rinvenuti 13,5 grammi di stupefacente abbandonato dopo un inseguimento, con persone che hanno fatto perdere le loro tracce”. Sempre la Municipale, la scorsa settimana, ha completato il controllo dell’ex distilleria di via Luigi Turchi (dove è avvenuta l’aggressione a una coppia di turisti tedeschi), elevando due sanzioni, rispettivamente per chiusure non idonee dell’area perimetrale e per la mancata pulizia dell’area. “Continuiamo a porre molta attenzione – aggiunge Trentini – ai veicoli abbandonati: ne abbiamo recuperati diversi e in alcuni casi anche con refurtiva all’interno dell’abitacolo, oltre alla rimozione di un’auto di un extracomunitario in via Bianchi che risultava da giorni priva dell’assicurazione”. Municipale attiva anche su versante dei rifiuti abbandonati, recuperati in collaborazione con Hera soprattutto nell’area dell’ex Mof e in via Monti Perticari.

Stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi